L'invenzione degli animali – Paolo Zardi - Casa editrice Chiarelettere

Ascoltami – disse Kapoor –, il segreto è che la morale è solo un altro modo di dire la parola economia. Capito? «Credo che Zardi ami scrivere come baluardo contro la grettezza che ci circonda.»Valeria Parrella «Ho sempre avuto una passione per i personaggi capaci di unire una totale assenza di morale a una certa simpatia umana.» In un’Europa dilaniata dagli scontri e tagliata in due, in una società in cui la democrazia è stata svuotata di ogni significato e ogni cosa è decisa dagli imperativi dell’economia, l’azienda più grande del mondo ha riunito le migliori giovani menti del continente e ha affidato loro il compito di inventare un nuovo futuro. Tra questi promettenti scienziati c’è Lucia Franti che a Parigi lavora su un progetto di ibridazione genetica: l’obiettivo è porre le basi per un allevamento su larga scala di animali donatori di organi. La morte di una delle cavie, tuttavia, svelerà una realtà che nessuno vuole riconoscere e Lucia, suo malgrado, si troverà costretta a prendere decisioni che, in un drammatico crescendo di eventi, metteranno in pericolo la sua stessa vita.Ambientato in un futuro imminente, L’invenzione degli animali ruota attorno ai temi della coscienza degli esseri umani, la relazione tra genetica e mente, la diversità rifiutata, la responsabilità morale dei singoli individui e i rischi legati alla perdita di un’idea etica del mondo. Con una scrittura efficace e asciutta, Zardi costruisce un thriller inaspettato che ha il coraggio di guardare in faccia gli aspetti più oscuri del contemporaneo.

L'invenzione degli animali
Collana: NARRAZIONI CHIARELETTERE
Numero di pagine: 256
Formato: Libro - Brossura fresata con alette
ISBN: 9788832961799
Prezzo: € 16