Un'economia per stare bene

DI COSA PARLA
Quarta di copertina
del libro "Un'economia per stare bene"
(di Lorenzo Fioramonti)

“Fioramonti fa parte di una nuova
generazione di studiosi senza pregiudizi,
così ha capito che l’economia
non esiste senza la società, la natura e la politica.
L’economia pura è un’illusione tecnocratica.”
Jean-Paul Fitoussi
“Cresciuto nell’estrema periferia romana,
ho dovuto lasciare l’Italia per realizzare
i miei progetti di ricerca. Ma ora basta:
i giovani sono la nostra più importante risorsa,
non possiamo più tollerare che siano costretti
ad andarsene per costruirsi un futuro.”
Lorenzo Fioramonti
La testimonianza
di un politico fuori dal coro,
che ha posto la scuola e la ricerca
al centro del suo impegno civile


La vera sfida dell’epoca contemporanea è governare gli effetti delle crisi ambientali e sanitarie. Da oltre un decennio l’ex ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Lorenzo Fioramonti lavora a un modello di “economia per stare bene”, la wellbeing economy, che pone al centro la qualità della vita delle persone e degli ecosistemi: i due aspetti infatti sono interconnessi e costituiscono la base di qualunque prospettiva di progresso umano.
Fioramonti indica diverse strade da percorrere. A cominciare dalla scuola, cenerentola di tutti i governi italiani, e ora, in seguito alla pandemia, ancora più fragile, mentre invece dovrebbe essere la protagonista principale della ripartenza. Senza istruzione adeguata non c’è futuro. Parola di un ministro che, per assicurare maggiori fondi alla formazione e alla ricerca, ha proposto un “fisco intelligente”, capace di incoraggiare consumi positivi per la salute e per l’ambiente e tassare quelli nocivi.
L’era del Pil è finita. Serve un nuovo modello di crescita, che non produca i disastri sociali e ambientali degli ultimi decenni. Servono governi più innovativi, che abbiano il coraggio di sperimentare politiche economiche basate sulla sostenibilità. E imprese capaci di creare non solo profitto, ma anche benessere sociale e ambientale. Abbiamo gli strumenti e le tecnologie per rilanciare il paese e, con esso, il resto d’Europa. Ci vuole la volontà di farlo. Siamo noi a governare l’economia, non il contrario.

Lorenzo Fioramonti è professore ordinario di Economia politica all’Università di Pretoria in Sudafrica, senior policy advisor presso l’Ecologic Institute in Germania e associato all’Università delle Nazioni Unite. Le sue idee economiche hanno influenzato le politiche di molti governi, tra cui la Scozia, il Galles, la Nuova Zelanda e l’Islanda, che hanno costituito l’Alleanza delle economie del benessere (WEGo). È autore di diversi volumi, tra cui Il mondo dopo il Pil (Edizioni Ambiente 2019). Suoi articoli sono apparsi sul “Guardian”, il “Financial Times” e il “New York Times”.
È stato eletto alla Camera dei deputati nel 2018 ed è stato nominato viceministro all’Istruzione, Università e Ricerca nel primo governo Conte. Nel settembre del 2019 è diventato ministro dello stesso dicastero nel secondo governo Conte. Il settimanale tedesco “Stern” lo ha definito “un esempio” per tutti i ministri dell’Istruzione del mondo, per aver adottato lo sviluppo sostenibile e i cambiamenti climatici come materia di studio obbligatoria.
In polemica con il governo per il sottofinanziamento della scuola e della ricerca, ha rassegnato le dimissioni alla fine del 2019, ma non ha smesso di lottare per questa causa. Durante la fase acuta della pandemia di coronavirus, si è fatto portavoce di proposte innovative sulla diffusione dello smart working, la tutela delle famiglie più svantaggiate e la transizione ecologica dell’economia.

"Dalla pandemia del Coronavirus alla salute delle persone e dell'ambiente."

autore:
Lorenzo Fioramonti
collana: Reverse
dettagli: 160
condividi
stampa dettagli
Acquista su IBS

Un'economia per stare bene

"Dalla pandemia del Coronavirus alla salute delle persone e dell'ambiente."

autore:
Lorenzo Fioramonti
collana: Reverse
dettagli: 160
prezzo: 16,00 €

PRETESTI PER LEGGERLO
del libro "Un'economia per stare bene"
(di Lorenzo Fioramonti)



“Fioramonti fa parte di una nuova
generazione di studiosi senza pregiudizi,
così ha capito che l’economia
non esiste senza la società, la natura e la politica.
L’economia pura è un’illusione tecnocratica.”
Jean-Paul Fitoussi
“Cresciuto nell’estrema periferia romana,
ho dovuto lasciare l’Italia per realizzare
i miei progetti di ricerca. Ma ora basta:
i giovani sono la nostra più importante risorsa,
non possiamo più tollerare che siano costretti
ad andarsene per costruirsi un futuro.”
Lorenzo Fioramonti




Le vostre recensioni 0 recensioni
5 stelle
 (0)
4 stelle
 (0)
3 stelle
 (0)
2 stelle
 (0)
1 stella
 (0)

FAI LA TUA RECENSIONE

Vota e scrivi la recensione





Numero di caratteri disponibili: 500
 Privacy: ho preso visione della nota informativa.

Informativa art. 13 D.lgs. 196/2003 Desideriamo informarla che il D.lgs. n. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n.196/2003, Le forniamo, quindi, le seguenti informazioni:
- I dati da Lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità concernenti l'attività informativa del blog
- Il conferimento dei dati è facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza.
- I dati da Lei forniti non saranno oggetto di diffusione.
- Il soggetto Chiarelettere, in qualità di responsabile del Blog è l’unico soggetto che può aver accesso ai dati personali da Lei indicati.
- Lei ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

- Lei ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalita' e modalita' del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualita' di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

- Lei ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non e' necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

- Lei ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorche' pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

- I diritti suindicati sono esercitati con richiesta rivolta senza formalita' al titolare o al responsabile del Portale Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, anche per il tramite di un incaricato, alla quale e' fornito idoneo riscontro senza ritardo.
- Il soggetto responsabile del Trattamento dei Dati personali è Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, con Via Melzi d'Eril 44 - 20154 Milano e.mail: info@chiarelettere.it



un pretesto per leggerlo
Tratto da Un'economia per stare bene

Lorenzo Fioramonti

“Fioramonti fa parte di una nuova
generazione di studiosi senza pregiudizi,
così ha capito che l’economia
non esiste senza la società, la natura e la politica.
L’economia pura è un’illusione tecnocratica.”
Jean-Paul Fitoussi
“Cresciuto nell’estrema periferia romana,
ho dovuto lasciare l’Italia per realizzare
i miei progetti di ricerca. Ma ora basta:
i giovani sono la nostra più importante risorsa,
non possiamo più tollerare che siano costretti
ad andarsene per costruirsi un futuro.”
Lorenzo Fioramonti