Un uomo bruciato vivo

DI COSA PARLA
Quarta di copertina
del libro "Un uomo bruciato vivo"
(di Dario Fo,Florina Cazacu)

LA STORIA TRAGICA DI ION CAZACU, PIASTRELLISTA ROMENO, BRUCIATO VIVO DA UN IMPRESARIO EDILE DI GALLARATE. UNA STORIA DI VIOLENZA E DI SOPRUSI CHE SI RIPETE.
DARIO FO LA RICOSTRUISCE CON LA FIGLIA DELLA VITTIMA.

“DI QUESTA INFAMITÀ VERGOGNOSA NOI, SPETTATORI SPESSO INDIFFERENTI, SIAMO DEL TUTTO COLPEVOLI.”
DARIO FO

“NON HO FATTO ALTRO CHE CERCARE DI COMPORTARMI COSÌ COME MI HA SEMPRE INSEGNATO MIO PADRE. NON ARRENDERSI MAI, NON RIMANERE FERMI AD ASSISTERE ALLE INGIUSTIZIE MENTRE POCHI UOMINI SPIETATI CI TRATTANO DA SCHIAVI.”
FLORINA CAZACU

C’è da non crederci, eppure è successo e continua a succedere. La storia di Ion Cazacu, vittima innocente della violenza cieca del suo datore di lavoro, non è isolata. È accaduto che altri due operai kosovari nelle Marche siano stati uccisi da un impresario locale: il loro torto e quello di Cazacu era quello di pretendere di essere pagati, che fossero rispettati i loro contratti. Dario Fo da anni voleva raccontare questa storia che tanto aveva colpito anche Franca Rame: ora, con l’aiuto della figlia dell’operaio romeno, Florina, riesce a riportare alla memoria fatti di una violenza così spietata che sembra impossibile possano verificarsi. E ripetersi. Anche il marito di Florina, piastrellista come Ion, è oggi minacciato, anche lui è vittima di violenze e soprusi. Nella giungla del mercato del lavoro, soprattutto quello edile, non ci sono regole, vince chi ha più potere. E la nostra giustizia, come dimostra Florina, non riesce sempre a imporre la verità e il diritto. Siamo nella Lombardia dei “masson” (i muratori degli antichi Comuni), la ’ndrangheta controlla il mercato del lavoro, il diritto è sospeso. La frode contributiva e fiscale è senza controlli. Chi ha la forza di opporsi alle mafie? Se la politica è assente, la tenacia e la caparbietà di Florina servono come modello per non rinunciare ad alzare la voce e a chiedere giustizia e verità.

Dario Fo, premio Nobel per la letteratura nel 1997, autore di centinaia di commedie con Franca Rame, continua a stupire con nuovi spettacoli e libri. Inoltre, tra febbraio e marzo del 2015, su Rai5, è andato in onda con “L’arte secondo Dario Fo”, un ciclo di dieci lezioni, da Michelangelo a Picasso. Gli ultimi suoi libri pubblicati: CIULLA, IL GRANDE MALFATTORE (Guanda) e i romanzi storici LA FIGLIA DEL PAPA e C’È UN RE PAZZO IN DANIMARCA (entrambi Chiarelettere).

Florina Cazacu è nata in Romania nel 1982. È arrivata in Italia nel 2000, in seguito alla tragedia di suo padre, con la speranza di ottenere giustizia e l’idea di tornare subito al suo paese. Ma così non è stato. Ora abita a Gallarate, la stessa città dove suo padre è stato aggredito.

"Storia di Ion Cazacu"

a cura di:
Dario Fo,Florina Cazacu
collana: Reverse
dettagli: 112 pagine
condividi
stampa dettagli

Un uomo bruciato vivo

"Storia di Ion Cazacu"

autore:
Dario Fo,Florina Cazacu
collana: Reverse
dettagli: 112 pagine
prezzo: 9 €

PRETESTI PER LEGGERLO
del libro "Un uomo bruciato vivo"
(di Dario Fo,Florina Cazacu)



“Di questa infamità vergognosa noi, spettatori spesso indifferenti, siamo del tutto colpevoli.”
Dario Fo
“Non ho fatto altro che cercare di comportarmi così come mi ha sempre insegnato mio padre. Non arrendersi mai, non rimanere fermi ad assistere alle ingiustizie mentre pochi uomini spietati ci trattano da schiavi.”
Florina Cazacu
La storia tragica di Ion Cazacu, piastrellista romeno, bruciato vivo da un impresario edile di Gallarate. Una storia di violenza e di soprusi che si ripete. Dario Fo la ricostruisce con la figlia della vittima.




Le vostre recensioni 0 recensioni
5 stelle
 (0)
4 stelle
 (0)
3 stelle
 (0)
2 stelle
 (0)
1 stella
 (0)

FAI LA TUA RECENSIONE

Vota e scrivi la recensione





Numero di caratteri disponibili: 500
 Privacy: ho preso visione della nota informativa.

Informativa art. 13 D.lgs. 196/2003 Desideriamo informarla che il D.lgs. n. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n.196/2003, Le forniamo, quindi, le seguenti informazioni:
- I dati da Lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità concernenti l'attività informativa del blog
- Il conferimento dei dati è facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza.
- I dati da Lei forniti non saranno oggetto di diffusione.
- Il soggetto Chiarelettere, in qualità di responsabile del Blog è l’unico soggetto che può aver accesso ai dati personali da Lei indicati.
- Lei ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

- Lei ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalita' e modalita' del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualita' di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

- Lei ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non e' necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

- Lei ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorche' pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

- I diritti suindicati sono esercitati con richiesta rivolta senza formalita' al titolare o al responsabile del Portale Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, anche per il tramite di un incaricato, alla quale e' fornito idoneo riscontro senza ritardo.
- Il soggetto responsabile del Trattamento dei Dati personali è Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, con Via Melzi d'Eril 44 - 20154 Milano e.mail: info@chiarelettere.it



un pretesto per leggerlo
Tratto da Un uomo bruciato vivo

Dario Fo,Florina Cazacu

La storia tragica di Ion Cazacu, piastrellista romeno, bruciato vivo da un impresario edile di Gallarate. Una storia di violenza e di soprusi che si ripete. Dario Fo la ricostruisce con la figlia della vittima.