Ufficio di scollocamento


Simone Perotti presenta il libro
DI COSA PARLA
Quarta di copertina
del libro "Ufficio di scollocamento"
(di Simone Perotti,Paolo Ermani)

"TRA QUALCHE TEMPO, QUANDO SAREMO STATI TUTTI COSTRETTI A SCOLLOCARCI A CAUSA DEL CROLLO DEI PRESUPPOSTI SU CUI È BASATA LA NOSTRA SOCIETÀ, QUALCUNO RIPENSERÀ A OGGI CON QUALCHE RIMPIANTO. POTEVAMO CAMBIARE, PRIMA DI ESSERE CAMBIATI. MA FORSE SARÀ TARDI PER DOLERSENE."
Simone Perotti, Paolo Ermani

"GIUNSE INFINE UN TEMPO IN CUI TUTTO DIVENNE COMMERCIO."
Karl Marx

È una notizia, non una provocazione: il primo Ufficio di scollocamento è nato all'inizio del 2012 da un'idea elementare degli autori di questo libro. Il lavoratore infelice e frustrato, che si sente un estraneo in gabbia, è anche poco produttivo. Aiutarlo a scollocarsi è un vantaggio per la collettività e un'occasione per la persona.
Non è un discorso da salotto, è un tema politico. Gli autori si rivolgono ai sindacati, alla classe dirigente, alle associazioni degli imprenditori, a chi oggi dibatte sull'articolo 18, per dire una cosa semplice: lavorare e basta, produrre e basta, crescere e basta, a qualunque costo, è distruttivo. Cambiare rotta è indispensabile e urgente. L'ufficio di scollocamento è un'iniziativa pensata per generare benessere e per ricominciare a vivere.

Simone Perotti (www.simoneperotti.com) dopo quasi vent'anni di lavoro nel settore della comunicazione ha lasciato tutto e oggi si dedica a scrivere e navigare. È autore del primo libro che ha portato in Italia il fenomeno del DOWNSHIFTING (scalare marcia, rallentare), ADESSO BASTA (Chiarelettere 2009, 11 edizioni). Con Chiarelettere ha pubblicato anche AVANTI TUTTA (2011).

Paolo Ermani (www.pensarecomelemontagne.it), presidente dell'associazione Paea (Progetti alternativi per l'energia e l'ambiente), da oltre due decenni lavora sui temi energetici, ambientali e degli stili di vita. Ha pubblicato, con Valerio Pignatta, PENSARE COME LE MONTAGNE (Ed.Terra Nuova 2011). È tra gli ideatori del quotidiano on line "Il Cambiamento".

"Una proposta per ricominciare a vivere"

autore:
Simone Perotti,Paolo Ermani
collana: Reverse
dettagli: 144 pagine
condividi
stampa dettagli
Acquista su IBS

Ufficio di scollocamento

"Una proposta per ricominciare a vivere"

autore:
Simone Perotti,Paolo Ermani
collana: Reverse
dettagli: 144 pagine
prezzo: 11,50 €

PRETESTI PER LEGGERLO
del libro "Ufficio di scollocamento"
(di Simone Perotti,Paolo Ermani)



"Lo scollocamento non è uno slogan ma una proposta concreta di cambiamento."
"P. guadagnava bene ma non era felice, aveva attacchi di panico... soffriva di ansia. Un giorno ha lasciato il lavoro e si è messo a fare tutt'altro... Sta molto meglio. E stiamo meglio anche noi, perché la sua scelta ha innescato una catena di conseguenze positive."
"Parlare di scollocamento in piena crisi può sembrare assurdo, irriverente e perfino eretico. È anche per questo, credo, che vogliamo farlo."
"Segnali, domande, perfino invocazioni che giungono da ogni parte, mostrano il bisogno di spezzare la catena... di disoccuparsi dalla posizione esistenziale, sociale, economica e lavorativa nella quale siamo collocati in modo coatto e alienato."
"Un'epoca decade più per penuria di domande che per assenza di risposte."
"Dopo trent'anni di egemonia del pensiero neoliberista, il panorama che ci si apre di fronte è un campo di macerie."
"In ogni territorio l'Ufficio di scollocamento dovrà essere declinato in base alle caratteristiche locali... L'esperienza di scollocarsi sarà differente per ciascuno."
"Lo scollocamento è una scelta dell'individuo, che può solo essere proposta, sostenuta, favorita."




Le vostre recensioni 6 recensioni
5 stelle
 
 (1)
4 stelle
 
 (2)
3 stelle
 
 (2)
2 stelle
 (0)
1 stella
 
 (1)

FAI LA TUA RECENSIONE

Vota e scrivi la recensione





Numero di caratteri disponibili: 500
 Privacy: ho preso visione della nota informativa.

Informativa art. 13 D.lgs. 196/2003 Desideriamo informarla che il D.lgs. n. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n.196/2003, Le forniamo, quindi, le seguenti informazioni:
- I dati da Lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità concernenti l'attività informativa del blog
- Il conferimento dei dati è facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza.
- I dati da Lei forniti non saranno oggetto di diffusione.
- Il soggetto Chiarelettere, in qualità di responsabile del Blog è l’unico soggetto che può aver accesso ai dati personali da Lei indicati.
- Lei ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

- Lei ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalita' e modalita' del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualita' di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

- Lei ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non e' necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

- Lei ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorche' pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

- I diritti suindicati sono esercitati con richiesta rivolta senza formalita' al titolare o al responsabile del Portale Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, anche per il tramite di un incaricato, alla quale e' fornito idoneo riscontro senza ritardo.
- Il soggetto responsabile del Trattamento dei Dati personali è Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, con Via Melzi d'Eril 44 - 20154 Milano e.mail: info@chiarelettere.it


Gianmarco:
Leggendo questo libro la mia mente si è aperta a nuovi orizzonti anche se qualcosa già sapevo a riguardo. Mi piace il progetto e soprattutto mi piace come viene utilizzata la parola "scollocamento" anche se, scollocarsi da tutto mi pare utopistico. Però credo fortemente che l'uomo può scollocarsi da tutto ciò che rende la quotidianità consumistica. Credo meno che possa scollocarsi dal suo lavoro che lo rende infelice o comunque è più difficile sotto questo punto di vista. Cmq il denaro aiuta.

Fabio Scala:
Dopo aver letto dall’autore questo libro per me e’ stata una vera delusione. L’impressione’ e’ di un testo pubblicato per fare cassetta sfruttando l’onda del successo. Il primo capitolo del Libro riporta concetti già enunciati in Avanti Tutta. Nei due successivi si espone l’idea dell’Ufficio di Scollocamento: perche’, come, dove, ecc. Onestamente i concetti esposti in questa parte potevano essere sintetizzati in poche pagine, senza tener conto che gli autori hanno attivato un sito.

giuseppe giguet:
è nei momenti più bui che emergono le persone e le idee migliori.

Movimento per la decrescita felice, 12 maggio 2012:
Ufficio di scollocamento spara ad altezza d’uomo. Niente remore, nessuna indulgenze verso il Sistema fondato sul capitalismo selvaggio di stampo neoliberista. Gli autori hanno urgenza di lanciare prima l’allarme, poi la soluzione e infine la proposta a beneficio di un mondo che sta implodendo per effetto di una crisi a loro parere senza ritorno.

stefano de lucia:
ho comprato il libro per caso consigliatomi da un amico...quello che scrivono gli autori riguardo alla disamina della situazione attuale è completamente condivisibile,anzi,stò pensando che qualcuno mi abbia fatto la lettura del pensiero!Meritevole il grido di allarme ma purtroppo credo che il messaggio sia per la massa troppo avanti..la speranza in questo caso è nella perseveranza..."prima di cadere nel burrone"..

Bergamo News, 4 maggio 2012:
"Nel suo nuovo lavoro Perotti ci offre uno spunto di riflessione sulle possibilità e le soluzioni che si possono trovare in tempi come quelli in cui viviamo spingendoci a pensare alle culture ambientalista e neopauperista, al recupero della manualità e a tutte quelle correnti di pensiero che animano il tentativo di costruire una nuova e diversa cultura di sviluppo. Questo libro racconta come sia possibile cambiare vita autenticamente e ci aiuta a farlo nel concreto."


un pretesto per leggerlo
Tratto da Ufficio di scollocamento

Simone Perotti,Paolo Ermani

"Lo scollocamento è una scelta dell'individuo, che può solo essere proposta, sostenuta, favorita."