Salva i ciclisti


Paolo Pinzuti, #salvaiciclisti presenta il libro
DI COSA PARLA
Quarta di copertina
del libro "Salva i ciclisti"
(di Pietro Pani)

"Forza @salvaicilcisti! È una bella iniziativa. Rendere le città più "ciclabili" costa relativamente poco e migliora la vita di tutti"
Lorenzo Jovanotti su Twitter, 7 marzo 2012

"Il 2 febbraio 2012 ho saputo del lancio della campagna Cities fit for cycling del 'Times' di Londra e, contattati una trentina di blogger che si occupano di ciclismo, ho chiesto loro di replicare l'iniziativa. 'Chiamiamola #salvaiciclisti' ho proposto. 'Lanciamola tutti insieme alle 12 dell'8 febbraio.' È stata la prima critical mass digitale della storia. Abbiamo stupito tutti."
Pietro Pani

Cos'è #salvaiciclisti? Questo è il racconto in prima persona di chi ha avviato la campagna in Italia. Un esempio unico di partecipazione democratica, che ha portato in piazza migliaia di persone. Un movimento nato dalla rete, arrivato alle prime pagine dei giornali e nei palazzi del potere. Una lotta politica pacifica ma determinata, perché città più vivibili sono il diritto di ogni cittadino.
Con scritti di Edmondo De Amicis, Curzio Malaparte, Dino Buzzati, Andrea Camilleri
Con un intervento di Bruno Gambarotta

Pietro Pani è lo pseudonimo scelto dall'autore di questo libro per evitare qualunque possibilità di identificare la campagna #salvaiciclisti con chi semplicemente ne ha raccontato la storia e le dinamiche che sono alla base del fenomeno.

#salvaiciclisti non sarebbe stato possibile senza: William Maddler, Paolo «Rota Fixa» Bellino, Paolo Pinzuti, Marco «Marmaz» Mazzei, Simone Dini, Giuseppe «Losco» Fiore, Alessandro Micozzi, Michelangelo Alimenti, Marco Pierfranceschi, Alfredo Bellini, Alberto Fiorillo, Giselle Martino, Giuseppe Piras, Massimiliano Baccanico, Luca Conti, Stefano Gerosa, Valerio Parigi, Enrico Melissano, Filippo Cauz, Marta Ma Vie, oronzo Bellini, Alfredo Angelici, Rudy Reyngut, Pierluigi Todisco, Mariella Berti, Alfredo Giordani, Manuel Massimo, Ilaria Sesana, Tina Margaret Lezzi, Eleonora Formisani, Alberica Di Carpegna, Roberto Peia, Angelo Melone, Enry Di Giacomo e tutto lo staff di EcoRadio.

"La bicicletta è politica"

autore:
Pietro Pani
collana: Reverse
dettagli: 192 pagine
condividi
stampa dettagli
Acquista su IBS

Salva i ciclisti

"La bicicletta è politica"

autore:
Pietro Pani
collana: Reverse
dettagli: 192 pagine
prezzo: 7,90 €

PRETESTI PER LEGGERLO
del libro "Salva i ciclisti"
(di Pietro Pani)



Cos'è #salvaiciclisti? Questo è il racconto in prima persona di chi ha avviato la campagna in Italia. Un esempio unico di partecipazione democratica, che ha portato in piazza migliaia di persone. Un movimento nato dalla rete, arrivato alle prime pagine dei giornali e nei palazzi del potere. Una lotta politica pacifica ma determinata, perché città più vivibili sono il diritto di ogni cittadino.

con scritti di Edmondo De Amicis, Curzio Malaparte, Dino Buzzati, Andrea Camilleri
con un intervento di Bruno Gambarotta




Le vostre recensioni 3 recensioni
5 stelle
 (0)
4 stelle
 
 (1)
3 stelle
 
 (2)
2 stelle
 (0)
1 stella
 (0)

FAI LA TUA RECENSIONE

Vota e scrivi la recensione





Numero di caratteri disponibili: 500
 Privacy: ho preso visione della nota informativa.

Informativa art. 13 D.lgs. 196/2003 Desideriamo informarla che il D.lgs. n. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n.196/2003, Le forniamo, quindi, le seguenti informazioni:
- I dati da Lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità concernenti l'attività informativa del blog
- Il conferimento dei dati è facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza.
- I dati da Lei forniti non saranno oggetto di diffusione.
- Il soggetto Chiarelettere, in qualità di responsabile del Blog è l’unico soggetto che può aver accesso ai dati personali da Lei indicati.
- Lei ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

- Lei ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalita' e modalita' del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualita' di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

- Lei ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non e' necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

- Lei ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorche' pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

- I diritti suindicati sono esercitati con richiesta rivolta senza formalita' al titolare o al responsabile del Portale Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, anche per il tramite di un incaricato, alla quale e' fornito idoneo riscontro senza ritardo.
- Il soggetto responsabile del Trattamento dei Dati personali è Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, con Via Melzi d'Eril 44 - 20154 Milano e.mail: info@chiarelettere.it


Edia87:
#salvaiciclisti. Ho partecipato anch'io a una loro manifestazione, trovandomi completamente d'accordo con le istanze manifestate dal movimento. Una grande associazione democratica, fatta di partecipazione genuina, rivendicazioni pulite. Spero vadano avanti a lungo. Il libro? Il giusto compendio di questa premessa.

Ibrahimovic77:
Libertà è partecipazione, cantava Giorgio Gaber. Libertà è anche riuscire a muoversi liberamente in bicicletta, in città a misura d'uomo e quindi a misura di ciclisti. Interessante. Per un sano ritorno ai principi della natura. Per disintossicarci da questa vita frenetica che ci sta logorando.

Stefano77:
Interessante, per chi, soprattutto come il sottoscritto vive in una città come Milano, quasi completamente priva di piste ciclabili...


un pretesto per leggerlo
Tratto da Salva i ciclisti

Pietro Pani

Cos'è #salvaiciclisti? Questo è il racconto in prima persona di chi ha avviato la campagna in Italia. Un esempio unico di partecipazione democratica, che ha portato in piazza migliaia di persone. Un movimento nato dalla rete, arrivato alle prime pagine dei giornali e nei palazzi del potere. Una lotta politica pacifica ma determinata, perché città più vivibili sono il diritto di ogni cittadino.

con scritti di Edmondo De Amicis, Curzio Malaparte, Dino Buzzati, Andrea Camilleri
con un intervento di Bruno Gambarotta