Prepariamoci

DI COSA PARLA
Quarta di copertina
del libro "Prepariamoci"
(di Luca Mercalli)

Il messaggio, chiaro e forte, scritto in prima persona da chi da anni si batte per un’alternativa all’attuale sistema economico, basato sullo spreco delle risorse, che crea ingiustizie e inquinamento.
Nessun catastrofismo. L’invito di Mercalli è ad agire individualmente senza aspettare che la politica lo faccia per noi. Possiamo cominciare in casa a sprecare e consumare meno, e a guadagnare una vita più sana.
Dobbiamo prepararci a un mondo in rapido mutamento. Questo libro ci aiuta a raccogliere la sfida che tutti abbiamo davanti e alla quale non possiamo sottrarci.

Il clima impazzito, i dati allarmanti sull’inquinamento delle città e dei mari, il problema enorme dei rifiuti, le falde acquifere avvelenate, il consumo di suolo… I segnali di allarme sono evidenti e ci lasciano un senso profondo di angoscia, e di rassegnazione, come se non potessimo far altro che continuare a consumare così, finché si può. E chi vivrà vedrà.
Questo libro aiuta a difendersi dalla paura del futuro e a prenderlo in mano, cominciando da noi stessi, sovvertendo le nostre cattive abitudini, senza per questo rinunciare al piacere di stare bene, anzi. I dieci comandamenti per il XXI secolo elaborati da Mercalli rappresentano un monito a mettere davanti a tutto la cura del mondo che ci ospita, per stare meglio noi stessi insieme agli altri, nella consapevolezza che risparmiare e innovare si può, che la nostra casa può diventare più “intelligente” e che l’orto possiamo farlo anche sul balcone.
Basta pensarci e volerlo insieme, per creare una società più sana e più giusta. Ci attende una sfida globale che richiede un tagliando completo. Prepariamoci!

Luca Mercalli ha studiato Scienze agrarie in Italia e Climatologia in Francia. Presiede la Società meteorologica italiana. È consigliere scientifico dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra). Nel 1993 ha fondato la rivista “Nimbus”. È autore di articoli scientifici su riviste internazionali e di migliaia di articoli di divulgazione comparsi su “La Stampa”, “la Repubblica”, “il Fatto Quotidiano” e su periodici. Insegna Sostenibilità ambientale all’Università di Torino. Ha tenuto duemila conferenze in Italia e all’estero, e collaborato con la Radio televisione svizzera italiana e la Rai, partecipando prima ad “Ambiente Italia”, poi per undici anni a “Che tempo che fa”, conducendo la trasmissione televisiva in prima serata su Rai3 “Scala Mercalli” nel 2015 e 2016, e diffondendo “Pillole” di sostenibilità su Rainews24.
Tra i suoi libri: “Che tempo che farà” (Rizzoli 2009), “Viaggi nel tempo che fa” (Einaudi 2013), “Il mio orto tra cielo e terra” (Aboca Edizioni 2017), “Non c’è più tempo” (Einaudi 2018), “Uffa che caldo!” (ElectaKids 2018).

"A vivere in un mondo con meno risorse, meno energia, meno abbondanza... e forse più felicità"

autore:
Luca Mercalli
collana: Reverse
dettagli: 256
condividi
stampa dettagli
Acquista su IBS

Prepariamoci

"A vivere in un mondo con meno risorse, meno energia, meno abbondanza... e forse più felicità"

autore:
Luca Mercalli
collana: Reverse
dettagli: 256
prezzo: 15 €

PRETESTI PER LEGGERLO
del libro "Prepariamoci"
(di Luca Mercalli)



"Boh, io faccio il possibile per consumare la mia quota finché ce n'è. Prima che ce la fottano tutta i cinesi e gli indiani"
Da un forum italiano, 2006
"Fate le anime belle perché siete sazi e al caldo; ma cosa farete quando resterete al freddo nelle vostre belle case, le auto ferme, tutto razionato?"
Agente CIA Higgins, ne "I tre giorni del Condor", 1975
“Caro Sindaco, prova a uscire dal comformismo ideologico, dall'ignoranza, dalla supponenza. Raccogli la sfida ecologica globale come punto di partenza per pensare il futuro come un progetto coraggioso. Adesso. Dopo sarà troppo tardi."
"Caro Sindaco, prova a uscire dal conformismo ideologico, dall'ignoranza, dalla supponenza. Raccogli la sfida ecologica globale come punto di partenza per pensare il futuro con un progetto coraggioso. Adesso. Dopo sarà troppo tardi."
"Chi crede che una crescita esponenziale possa continuare all'infinito in un mondo finito è un pazzo, oppure un economista."
Kenneth E. Boulding, 1966.
"Fate le anime belle perché siete sazi e al caldo; ma cosa farete quando resterete al freddo nelle vostre belle case, le auto ferme, tutto razionato?"
Agente CIA Higgins, ne "I tre giorni del Condor", 1975.
"I 60 milioni di italiani hanno un'impronta (utilizzo di territorio e inquinanti) di 4,2 ettari a testa ma dispongono di risorse interne per solo 1 ettaro, con un deficit di oltre 3 ettari."
"Il bello è fare ciò che è possibile e ciò che piace, e condividere con la cellula sociale locale ciò che non si è in grado di fare da sé. Non voglio tornare al medioevo! Voglio andare avanti."
"Ormai la fattura energetica intacca il 15 per cento degli introiti delle fasce deboli. Case vecchie e malsane faranno peggiorare la qualità della vita di un numero sempre maggiore di famiglie."
"Quando sentiremo l'ultimo avviso del 'Si chiude!', solo allora il terrore, come molla, ci butterà in piedi al grido di 'Vogliamo campare!'. Eh no: è troppo tardi, coglioni!"
Dario Fo in "L'Apocalisse rimandata, benvenuta catastrofe".
"Ai dibattiti radiotelevisivi tutti hanno diritto di dire qualcosa tranne le persone competenti, spesso però prevale l'opinione personale completamente errata, raccolta al bar."
"Boh, io faccio il possibile per consumare la mia quota finché ce n'è. Prima che ce la fottano tutta i cinesi e gli indiani."
Da un forum italiano, 2006.




Le vostre recensioni 0 recensioni
5 stelle
 (0)
4 stelle
 (0)
3 stelle
 (0)
2 stelle
 (0)
1 stella
 (0)

FAI LA TUA RECENSIONE

Vota e scrivi la recensione





Numero di caratteri disponibili: 500
 Privacy: ho preso visione della nota informativa.

Informativa art. 13 D.lgs. 196/2003 Desideriamo informarla che il D.lgs. n. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n.196/2003, Le forniamo, quindi, le seguenti informazioni:
- I dati da Lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità concernenti l'attività informativa del blog
- Il conferimento dei dati è facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza.
- I dati da Lei forniti non saranno oggetto di diffusione.
- Il soggetto Chiarelettere, in qualità di responsabile del Blog è l’unico soggetto che può aver accesso ai dati personali da Lei indicati.
- Lei ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

- Lei ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalita' e modalita' del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualita' di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

- Lei ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non e' necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

- Lei ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorche' pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

- I diritti suindicati sono esercitati con richiesta rivolta senza formalita' al titolare o al responsabile del Portale Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, anche per il tramite di un incaricato, alla quale e' fornito idoneo riscontro senza ritardo.
- Il soggetto responsabile del Trattamento dei Dati personali è Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, con Via Melzi d'Eril 44 - 20154 Milano e.mail: info@chiarelettere.it



un pretesto per leggerlo
Tratto da Prepariamoci

Luca Mercalli

Tratto da Prepariamoci

Luca Mercalli

"Boh, io faccio il possibile per consumare la mia quota finché ce n'è. Prima che ce la fottano tutta i cinesi e gli indiani."
Da un forum italiano, 2006.