Prepariamoci


Luca Mercalli presenta il libro
DI COSA PARLA
Quarta di copertina
del libro "Prepariamoci"
(di Luca Mercalli)

"VOGLIO AZIONI CONCRETE. NON SERVE ESSERE CONVINTI DI MUOVERSI NELLA DIREZIONE GIUSTA, NÉ DESIDERARE CIÒ CHE È GIUSTO. QUEL CHE CONTA È FARE CIÒ CHE È GIUSTO."
Reinhold Messner, 2011

"MI INTERESSA MOLTO IL FUTURO: È LÌ CHE PASSERÒ IL RESTO DELLA MIA VITA."
Groucho Marx

Mai tante crisi tutte insieme: clima, ambiente, energia, risorse naturali, cibo, rifiuti, economia. Eppure la minaccia della catastrofe non fa paura a nessuno. Come fare? Ci vuole una nuova intelligenza collettiva. Stop a dibattiti tra politici disinformati o in conflitto d'interessi. Se aspettiamo loro sarà troppo tardi, se ci arrangiamo da soli sarà troppo poco, ma se lavoriamo insieme possiamo davvero cambiare.
L'autore racconta il suo percorso verso la resilienza, ovvero la capacità di affrontare serenamente un futuro più incerto, e indica il PROGRAMMA POLITICO che voterebbe. Il cambiamento deve partire dalle nostre case (più coibentate), dalle nostre abitudini, più sane e economiche (dal consumo d'acqua, ai trasporti, dai rifiuti alle energie rinnovabili, dall'orto all'impegno civile). Oggi non possiamo più aspettarci soluzioni miracolistiche: meglio dunque tenere il cervello sempre acceso, le luci solo quando servono.

Luca Mercalli, torinese, presiede la Società meteorologica italiana e dirige la rivista "Nimbus". Ospite fisso della trasmissione Rai3 "Che tempo che fa", cura per "La Stampa" la rubrica di meteorologia e clima. Tra i suoi ultimi libri: FILOSOFIA DELLE NUVOLE (Rizzoli 2008), CHE TEMPO CHE FARÀ (Rizzoli 2009), VIAGGI NEL TEMPO CHE FA (Einaudi 2010).

"A vivere in un mondo con meno risorse, meno energia, meno abbondanza...e forse più felicità"

autore:
Luca Mercalli
collana: Reverse
dettagli: 224 pagine
condividi
stampa dettagli
Acquista su IBS

Prepariamoci

"A vivere in un mondo con meno risorse, meno energia, meno abbondanza...e forse più felicità"

autore:
Luca Mercalli
collana: Reverse
dettagli: 224 pagine
prezzo: 14,00 €

PRETESTI PER LEGGERLO
del libro "Prepariamoci"
(di Luca Mercalli)



"Fate le anime belle perché siete sazi e al caldo; ma cosa farete quando resterete al freddo nelle vostre belle case, le auto ferme, tutto razionato?"
Agente CIA Higgins, ne "I tre giorni del Condor", 1975.
"I 60 milioni di italiani hanno un'impronta (utilizzo di territorio e inquinanti) di 4,2 ettari a testa ma dispongono di risorse interne per solo 1 ettaro, con un deficit di oltre 3 ettari."
"Il bello è fare ciò che è possibile e ciò che piace, e condividere con la cellula sociale locale ciò che non si è in grado di fare da sé. Non voglio tornare al medioevo! Voglio andare avanti."
"Ormai la fattura energetica intacca il 15 per cento degli introiti delle fasce deboli. Case vecchie e malsane faranno peggiorare la qualità della vita di un numero sempre maggiore di famiglie."
"Quando sentiremo l'ultimo avviso del 'Si chiude!', solo allora il terrore, come molla, ci butterà in piedi al grido di 'Vogliamo campare!'. Eh no: è troppo tardi, coglioni!"
Dario Fo in "L'Apocalisse rimandata, benvenuta catastrofe".
"Ai dibattiti radiotelevisivi tutti hanno diritto di dire qualcosa tranne le persone competenti, spesso però prevale l'opinione personale completamente errata, raccolta al bar."
"Boh, io faccio il possibile per consumare la mia quota finché ce n'è. Prima che ce la fottano tutta i cinesi e gli indiani."
Da un forum italiano, 2006.
"Caro Sindaco, prova a uscire dal conformismo ideologico, dall'ignoranza, dalla supponenza. Raccogli la sfida ecologica globale come punto di partenza per pensare il futuro con un progetto coraggioso. Adesso. Dopo sarà troppo tardi."
"Chi crede che una crescita esponenziale possa continuare all'infinito in un mondo finito è un pazzo, oppure un economista."
Kenneth E. Boulding, 1966.




Le vostre recensioni 40 recensioni
5 stelle
 
 (27)
4 stelle
 
 (8)
3 stelle
 
 (4)
2 stelle
 (0)
1 stella
 
 (1)

FAI LA TUA RECENSIONE

Vota e scrivi la recensione





Numero di caratteri disponibili: 500
 Privacy: ho preso visione della nota informativa.

Informativa art. 13 D.lgs. 196/2003 Desideriamo informarla che il D.lgs. n. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n.196/2003, Le forniamo, quindi, le seguenti informazioni:
- I dati da Lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità concernenti l'attività informativa del blog
- Il conferimento dei dati è facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza.
- I dati da Lei forniti non saranno oggetto di diffusione.
- Il soggetto Chiarelettere, in qualità di responsabile del Blog è l’unico soggetto che può aver accesso ai dati personali da Lei indicati.
- Lei ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

- Lei ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalita' e modalita' del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualita' di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

- Lei ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non e' necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

- Lei ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorche' pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

- I diritti suindicati sono esercitati con richiesta rivolta senza formalita' al titolare o al responsabile del Portale Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, anche per il tramite di un incaricato, alla quale e' fornito idoneo riscontro senza ritardo.
- Il soggetto responsabile del Trattamento dei Dati personali è Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, con Via Melzi d'Eril 44 - 20154 Milano e.mail: info@chiarelettere.it


Federico D.:
Ero curioso di leggere un libro ecologista e questo di Luca Mercalli non mi ha affatto deluso. Ben lontano dalle strampalate ed esagerate teorie di Perotti e company, l'autore spiega con estrema onestà e semplicità un modo "alternativo" di vivere e di possedere un casa. Probabilmente alcuni aspetti non sono di facile applicazione, specialmente nel farle attuare a livello collettivo nelle grandi città... Comunque sia il volume è apprezzabilissimo.

Mirko Zinani:
Impressionante quanto questo libro è in grado di farti riflettere e farti cambiare comportamenti errati che si fanno tutti i giorni . Bellissimo ! Lo stò prestando e proponendo a molti amici ..... Speriamo funzioni !!!

Federico Ambrogio:
Libro molto interessante, semplice, scorrevole e coinvolgente. Non è solo una constatazione della situazione che ci troviamo a vivere oggigiorno, ma è inoltre testimonianza personale di chi come il Prof. Mercalli ha attuato validi e interessanti "piccoli" accorgimenti che se fossero messi in atto, anche solo in parte, da tutti noi, gioverebbero sicuramente all'ambiente e alla collettività.

Nadia Vigni:
Una sola parola: illuminante!

Gianluca Pagliara:
Le elezioni sono vicine. "Preparati" e "Prepariamoci" a proporre le tue idee come base di una nuova stagione politica. Il libro mi ha entusiasmato e l'ho fatto acquistare a diversi miei conoscenti. Il passaparola funziona. Speriamo bene.

liogrippi:
Abbiamo bisogno delle idee di gente così, sopratutto di conoscerle e ancora meglio di diffonderle.

ANGELA MAIO:
Ottimo libro, come spunto di riflessione sulla attuale situazione di crisi e sulla direzione che stiamo prendendo. Un ottimo punto di partenza per cambiare il proprio punto di vista, le proprie abitudini, le proprie prospettive. Una occasione unica per cominciare o continuare a riflettere su cosa puntare oggi per un domani migliore: il futuro dei nostri figli.

Simone Argenti:
Ottimo libro, apre gli occhi su quello che sarà il nostro futuro. Inoltre i libri consigliati sono ottimi.

Eleonora Battaggia - Caracol:
Fantastico! Lo consiglio di cuore a tutti. Grazie Luca.

daniele il sannita:
Bello e interessante, prepariamoci tutti, ora FACCIAMO. Daniele

Raffaele Busetto:
Grande,non c'è altro da aggiungere.andrebbe distribuito nelle scuole di ogni grado.Comprensibilissimo e di grande efficacia emotiva.Chi lo ha letto ha sicuramente cambiato,magari in parte,le proprie abitudini di vita.Tutti possiamo dare un piccolo,grande,contributo:ora il sottosritto va al lavoro in bus evitando di bruciare circa 230 litri di benzina all'anno.Ci sono centinaia di cose che possiamo fare tutti e questo libro ci insegna come farlo.I nostri figli ringrazieranno Luca Mercalli.

Margherita Agostini:
Bellissimo libro da consigliare a tutti così che il cambiamento della Terra non verrà considerato come una catastrofe ma come qualcosa di atteso. Spero di cambiare in fretta per quegli accorgimenti che ancora non ho adottato e che lo possa fare il mondo intero e soprattutto chi lo DEVE fare ance nei confronti delle popolazioni più povere. Scritto molto bene e l'autore utilizza un linguaggio semplice, non è per niente noioso quindi... leggetelo!

Salvatore Rino Di Loreto:
Molte delle cose che scrive Mercalli io le dico da qualche decennio, con la segreta speranza di sbagliarmi. Vederle scritte mi provoca angoscia. Quello che spaventa è l'incoscienza della classe politica, che continua a perseguire lo "sviluppo infinito in un pianeta finito". Quindi ancora qualche settimana fa il governo dei tecnici annuncia di voler spendere 50 miliardi in opere quali: ponte sullo stretto, pedemontane, tav ecc.... Invece di spenderli per realizzare invasi, impianti irrigui, opere

Elena Bonavita:
Un libro che dà speranza per il futuro. Un'idea ecologica basata sulle tecnologie rinnovabili con ritorno ai saperi di un tempo. Bellissimo! Vivamente consigliato.

Gianluca Viscomi:
prepariamoci in fretta.

Maria Rosaria Ricci:
Libro di facile lettura, semplice ma preciso, a tratti divertente e ricco di dati. E' un libro vero, perchè l'autore sperimenta in prima persona il cambiamento di stile di vita. E' un libro che leggerò in classe con i miei alunni del liceo. Bravo Mercalli!

loretta Signani:
Un libro assolutamente interessante e di facile lettura. Vivo in un casetta con orto e pannelli solari uso il composter faccio la raccolta differenziata ma ho imparato proprio da questo libro che posso fare molto di piu'! Mi auguro che questo libro venga letto da tanti e che sia un modo per far riflettere... si riflettere...anche questa un risorsa che sta terminando!

Luca Bernardini:
Lettura piacevole e assolutamente consigliabile. Mercalli non si perde in uno sterile dibattito teorico ma partendo dalla propria esperienza personale suggerisce a ognuno di noi un percorso di cambiamento fatto di rinunce, riscoperte, impegno, consapevolezza, conoscenza, risparmio. La società post-crescita è vicina e dobbiamo "prepararci": se lo faremo per tempo non piomberemo in un nuovo Medioevo ma troveremo risposte vere ai nostri bisogni più autentici.

graziano sist:
condivido penamente ciò che dice il sig.Mercalli e auspico ci siano sempre più persone che si rendono conto di come la situazione in cui stiamo vivendo non potrà durare a lungo, dobbiamo pertanto pensare ad un ridimensionamento al nostro modo di vivere indirizzando al risparmio delle risorse e utilizzare al meglio ciò che ancora ci può offrire la natura

DANIELE POZZUOLO:
un libro interessante un manuale di buone pratiche che tutti dovremmo leggere specie se con incarichi istituzionali uno spunto per un paese sostenibile consapevole delle proprie possibilita

fabio Borrini :
Delusione, banale e superficiale, mi aspettavo molto di più. facilmente criticabile da chi ne ha una visione diversa; peccato.

Guido Dalla Casa:
Il libro è bellissimo: spesso costituisce un'applicazione pratica dei principi dell'Ecologia Profonda. L'autonomia proposta dall'Autore è la speranza per superare il transitorio "drammatico" che ci attende. Ma non si tratta di un libro "catastrofista", anzi è un libro ottimista, perchè la vera catastrofe è quella in corso, con la mostruosa scomparsa degli ecosistemi naturali e il consumo di territorio che caratterizzano questa dannata "crescita".

Pierluigi Gabriolo:
Ho appena finito il libro e già sto pensando a chi regalarlo perchè è davvero facile da leggere e soprattutto molto esplicativo nei suoi concetti. Nel mio piccolo come l'autore ho cominciato ad intervenire sulla mia casa per renderla in più possibile autonoma e meno energivora. Davvero un gran bel libro complimenti

moreno soso:
ottimo,segnalo "La fine del mondo storto" di Mauro Corona,un cinque stelle a mio avviso!

Angelo DAgostino:
da rileggere, e più volte ...

Vania Benedet:
Non ci resta che aprire gli occhi e renderci conto che il piano A per la nostra sopravvivenza non funzionerà... Grande il piano B di Luca Mercalli! E' un libro conivolgente, che apre gli occhi anche ai cechi, è concreto, scelte realizzabili da subito... prima che sia troppo tardi! E' il regalo giusto e necessario per tutti quelli che conosci e non conosci!!!

Marco Bottacini:
Testo veramente significativo, con parole semplici, azioni ancora più semplici ci permette di avere piena coscenza del baratro aperto davanti a noi. La soluzione siamo Noi, dobbiamo solo prenderne coscenza. Grazie del Tuo impegno

Marco Groppi:
Ho apprezzato la sintesi e la chiara espressione di alcuni concetti chiave, come impronta ecologica, biocapacità terrestre, resilienza. Assolutamente da leggere e condividere. Temo purtroppo che il potenziale lettore sia di per sé già attivo ed in linea con quanto proposto dell'autore e per questo mi chiedo quale possa essere la via migliore per abbracciare anche il pubblico da "bar" ....

Giorgio Gregori:
Bello, chiaro, entusiasmante. Accidenti, mi ha anticipato! E' proprio il libro che mi sarebbe piaciuto scrivere, ovvero descrivere cosa si potrebbe fare in pratica per vivere tutti un pò meglio, senza la presunzione di cambiare il mondo, ma cercando di entusiasmare all'idea. Lo diceva già Alex Langer."la domanda decisiva quindi appare non tanto quella su cosa si deve fare o non fare, ma come suscitare motivazioni ed impulsi che rendano possibile la svolta verso una correzione di rotta. (...)

Emiliano Stabile :
Chi lo comprende, è cosciente! Chi non lo comprende, ha bisogno di tempo! Chi nega è cosciente ! ma ha la pancia troppopiena ed è convinto di essere immune a ciò che lo circonda

Valerio D'Aversa:
libro fantastico e soprattutto molto istruttivo tutti i complimenti all'autore

daniele tesini:
Ho letto con molta attenzione questo libro ed il messaggio è molto chiaro. Faccio i miei complimenti a Mercalli per l'impegno e la passione che dimostra nel divulgare l'informazione.

Giancarlo Manfredi:
Sperando di fare cosa gradita e utile vi segnalo una recensione del libro di Luca Mercalli sul sito WebTrek Italia [http://www.webtrekitalia.it/modules.php?name=News&file=article&sid=1947]. Lunga vita e... curiosita'

fabiopanicco:
un vedemecum preziosissimo! un libro da citare sempre in ogni situazione, a partire dal caffè al bar, attraverso le chiacchiere con la suocera e l'incontro con il politico/amministratore di turno, fino alla favola della buona notte. 5 stelle meritate (mentre 6 stelle andrebbero a "le mucche non mangiano cemento" di c.sasso e l.mercalli)

Matteo Curto:
Illuminante.

tino vidari:
bravo mercalli un ottimo libro.spero lo leggano in molti non x arricchire l'autore ma x il nostro futuro....traballante e non solo ecologicamente

Simone Vero:
Bellissimo e terribile allo stesso tempo. Bellissimo perchè si legge tutto d'un fiato vista la chiarezza e l'interesse degli argomenti trattati. Ottima anche la scelta di scrivere capitoli brevissimi ma estremamente accattivanti, soluzione per chi ha un rapporto conflittuale con i libri... Terribile per la schiettezza delle verità che rivela ma unico modo per invertire la rotta "ed essere pronti".

Sauro:
Affascinante e ben scritto. Bisogna invertire la rotta prima che sia troppo tardi! Mercalli ce lo insegna dall'alto di una competenza consolidata, in un libro fluido e godibile che si legge d'un fiato.

Marco Boschini:
Mercalli ha pubblicato un saggio allarmante e, se così si può dire, divertente. Si intitola «Prepariamoci», e il sottotitolo chiarisce a che cosa, ovvero: «A vivere in un mondo con meno risorse, meno energia, meno abbondanza… e forse più felicità». Ne è uscito un brillante testo scientifico-divulgativo sui limiti del nostro pianeta e sulle ricette che ognuno di noi può già cominciare ad applicare. Per prepararsi alla stagione delle vacche magre, appunto.

Wuz.it:
Il libro è ricco di riferimenti sempre accessibili, e pesca da un repertorio che – si vede molto bene – Mercalli conosce in profondità. Non è una “cassandrata”, ma il risultato di un’attenta analisi della situazione, condotta con piglio serio e competente, voce pacata ma ferma, e un po’ d’ironia a punteggiare qua e là riflessioni tanto urgenti e attuali. Proprio come quando un meteorologo annuncia che il tempo sta per cambiare.


un pretesto per leggerlo
Tratto da Prepariamoci

Luca Mercalli

"Chi crede che una crescita esponenziale possa continuare all'infinito in un mondo finito è un pazzo, oppure un economista."
Kenneth E. Boulding, 1966.