Mi fido di te

DI COSA PARLA
Quarta di copertina
del libro "Mi fido di te"
(di Gea Scancarello)

“SALUTO CON GRANDE FAVORE UN LIBRO COME QUESTO, PERCHÉ CONSENTE DI COGLIERE IL MEGLIO DA CIÒ CHE STA PER ACCADERE... L’UNICO MODO PER SALVARSI.” SIMONE PEROTTI

Una RIVOLUZIONE è possibile. Per VIVERE MEGLIO. A partire da noi stessi, dalle nostre abitudini. Questo libro lo dimostra. GEA viaggia molto per lavoro, ma ha abolito gli alberghi. La mattina si sveglia in casa di sconosciuti, prende il caffè con loro e poi esce per lavorare. Ringraziandoli con una stretta di mano. ADESSO HA AMICI IN TUTTO IL MONDO. RENATO è un siciliano doc, vive a Milano, ama cucinare e chiacchierare. Una volta al mese TRASFORMA CASA SUA IN un RISTORANTE per sei fortunati. Entrano sconosciuti, escono sorridenti e con la promessa di rivedersi. A fine cena Renato ha qualche piatto da lavare e il portafoglio gonfio. Poi c’è Nicola, ex manager, che ripara elettrodomestici in cambio di ripetizioni per il figlio. Rodrigo dà PASSAGGI A SCONOSCIUTI per abbattere le spese di viaggio. Ed Eloisa, che all’estero noleggia l’auto direttamente dai privati. Si chiama SHARING ECONOMY ed è l’economia della condivisione che sta rivoluzionando il mondo. Nel pieno della crisi, contribuisce a ripensare al capitalismo in una logica redistributiva: le voci di costo si trasformano in risorse. E le persone possono riappropriarsi di occasioni sociali. Infatti sono cooperazione, fiducia, generosità, gratuità a generare valore. È collegata a queste condizioni morali la ripresa, non al PIL, e la crescita sarebbe immediata e duratura, e porterebbe BENESSERE REALE, non solo economico, se solo qualcuno oltre un’élite l’avesse capito e lo stesse vivendo. Gea Scancarello ha provato in PRIMA PERSONA . E oggi non tornerebbe più indietro.

Gea Scancarello, giornalista e viaggiatrice, ha scritto per Lettera43.it, “IO donna”, “Vogue”, “A”, “Sportweek”, “Riders” e “Panorama Economy”. Per parlare di sharing economy ha creato il blog www.paneesharing.it.

"Un nuovo modo di vivere con gli altri e salvarsi"

autore:
Gea Scancarello
collana: Reverse
dettagli: 256 pagine
condividi
stampa dettagli
Acquista su IBS

Mi fido di te

"Un nuovo modo di vivere con gli altri e salvarsi"

autore:
Gea Scancarello
collana: Reverse
dettagli: 256 pagine
prezzo: 13,90 €

PRETESTI PER LEGGERLO
del libro "Mi fido di te"
(di Gea Scancarello)



"Saluto con grande favore un libro come questo, perché consente di cogliere il meglio da ciò che sta per accadere... l'unico modo per salvarsi."
Simone Perotti




Le vostre recensioni 0 recensioni
5 stelle
 (0)
4 stelle
 (0)
3 stelle
 (0)
2 stelle
 (0)
1 stella
 (0)

FAI LA TUA RECENSIONE

Vota e scrivi la recensione





Numero di caratteri disponibili: 500
 Privacy: ho preso visione della nota informativa.

Informativa art. 13 D.lgs. 196/2003 Desideriamo informarla che il D.lgs. n. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n.196/2003, Le forniamo, quindi, le seguenti informazioni:
- I dati da Lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità concernenti l'attività informativa del blog
- Il conferimento dei dati è facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza.
- I dati da Lei forniti non saranno oggetto di diffusione.
- Il soggetto Chiarelettere, in qualità di responsabile del Blog è l’unico soggetto che può aver accesso ai dati personali da Lei indicati.
- Lei ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

- Lei ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalita' e modalita' del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualita' di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

- Lei ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non e' necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

- Lei ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorche' pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

- I diritti suindicati sono esercitati con richiesta rivolta senza formalita' al titolare o al responsabile del Portale Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, anche per il tramite di un incaricato, alla quale e' fornito idoneo riscontro senza ritardo.
- Il soggetto responsabile del Trattamento dei Dati personali è Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, con Via Melzi d'Eril 44 - 20154 Milano e.mail: info@chiarelettere.it



un pretesto per leggerlo
Tratto da Mi fido di te

Gea Scancarello

"Saluto con grande favore un libro come questo, perché consente di cogliere il meglio da ciò che sta per accadere... l'unico modo per salvarsi."
Simone Perotti