Manifesto contro il potere distruttivo

DI COSA PARLA
Quarta di copertina
del libro "Manifesto contro il potere distruttivo"
(di Salvatore Giannella,Maria Rita Parsi)

I bambini hanno diritto alla salute mentale di chi li mette al mondo, li alleva e li educa. I cittadini hanno diritto alla salute mentale di chi li governa.

«Non sarebbe ragionevole richiedere a insegnanti, politici, economisti, amministratori, tutori dell’ordine, legislatori, sacerdoti di sottoporsi a un costante e qualificato percorso di conoscenza di sé, così da individuare e curare i propri problemi prima di impegnarsi a risolvere quelli degli altri?»
Maria Rita Parsi

«Questo libro vuole identificare le radici del potere distruttivo e dare consigli utili per combatterlo e alimentare il potere costruttivo.»
Salvatore Giannella

«Il potere distruttivo esprime, nel microcosmo familiare come nel macrocosmo sociale, il malessere, il disagio psicologico, quando non l’evidente disturbo mentale, dettati dall’angoscia di morte, dalla paura, dalla rabbia, dalla frustrazione, dall’impotenza di chi lo ricerca, di chi lo esercita o tenta di esercitarlo. E, ancora, di chi lo accetta e lo sostiene facendolo, per delega, esercitare ad altri. Il "Manifesto contro il potere distruttivo" è stato pensato e scritto contro tutti i dittatori e contro tutti i potenti e gli sfruttatori criminali che ancora opprimono, con le loro imprese e le loro perversioni, milioni di esseri umani e tante nazioni del mondo. E, ancora, è stato pensato e scritto, con l’aiuto di molti, per denunciare non soltanto quei dittatori ma tutti gli psicopatici, i narcisisti maligni, gli accumulatori seriali di denaro, armi, beni e territori; i ‘Signori della guerra’ che alimentano odi, orrori e conflitti.»
Maria Rita Parsi

Completano il libro il "Decalogo del potere positivo", il "Decalogo della pace", il "Decalogo dei diritti delle bambine". Con un’antologia di testi di E. Fromm, M. Schatzman, L. De Marchi, S. Morace e D. Renzi, F. Cetta, F. Di Giulio, S. Giannella, I. Rizzi, D. Bendura. Postfazione di Salvatore Giannella.

Maria Rita Parsi (Roma, 1947) è scrittrice, psicopedagogista, psicoterapeuta, docente, pubblicista. Collabora con quotidiani e periodici e partecipa a numerose trasmissioni televisive. Nel 1974 ha fondato la cooperativa Collettivo G, che per anni ha operato nelle periferie di Roma. Nel 1992 ha dato vita all’associazione Onlus Movimento Per e Con dei Bambini, che nel 2005 è diventata Fondazione Movimento Bambino Onlus e, nel 2015, Fondazione Fabbrica della Pace Movimento Bambino Onlus, di cui è presidente. Nel 2012 è stata eletta, quale unico membro italiano, nel Comitato Onu per i Diritti del fanciullo (Ginevra 2012-2017). È stata consulente della Commissione parlamentare per l’Infanzia dal 2002 al 2008. Più di cento sono le sue pubblicazioni, i suoi romanzi e i testi politici, poetici e teatrali. Tra cui: "Animazione in borgata", "Lo scarico", "I quaderni delle bambine" e, più recentemente, "Maladolescenza. Quello che i figli non dicono", "Se non ti amo più", "Generazione H", "Felici si può".

Salvatore Giannella (Trinitapoli, 1949), giornalista, già direttore di «Genius», «L’Europeo» e «Airone», poi firma di «Oggi». Tra i suoi libri: "Voglia di cambiare"; "Operazione salvataggio"; "In viaggio con i maestri". Ha curato i libri di Tonino Guerra "La valle del Kamasutra" e "Polvere di sole" e di Enzo Biagi "Consigli per un Paese normale". È autore della sceneggiatura del film-documentario per Rai Educational "La lista" di Pasquale Rotondi (premio Presidenza della Repubblica all’Art Doc Film Festival di Roma 2005 come “miglior film dedicato all’arte italiana”). E della sceneggiatura del film "Odissea negli abissi" dedicato a Vasilij Archipov, il capitano della marina sovietica che evitò lo scoppio della terza guerra mondiale. Cura un blog “al positivo”: Giannella Channel.

"Perché troppo spesso il governo delle famiglie e delle nazioni è in mano a chi rappresenta la parte peggiore o malata di noi"

autore:
Salvatore Giannella,Maria Rita Parsi
collana: Reverse
condividi
stampa dettagli
Acquista su IBS

Manifesto contro il potere distruttivo

"Perché troppo spesso il governo delle famiglie e delle nazioni è in mano a chi rappresenta la parte peggiore o malata di noi"

autore:
Salvatore Giannella,Maria Rita Parsi
collana: Reverse
prezzo: 16 €

PRETESTI PER LEGGERLO
del libro "Manifesto contro il potere distruttivo"
(di Salvatore Giannella,Maria Rita Parsi)



«Non sarebbe ragionevole richiedere a insegnanti, politici, economisti, amministratori, tutori dell’ordine, legislatori, sacerdoti di sottoporsi a un costante e qualificato percorso di conoscenza di sé, così da individuare e curare i propri problemi prima di impegnarsi a risolvere quelli degli altri?»
Maria Rita Parsi




Le vostre recensioni 0 recensioni
5 stelle
 (0)
4 stelle
 (0)
3 stelle
 (0)
2 stelle
 (0)
1 stella
 (0)

FAI LA TUA RECENSIONE

Vota e scrivi la recensione





Numero di caratteri disponibili: 500
 Privacy: ho preso visione della nota informativa.

Informativa art. 13 D.lgs. 196/2003 Desideriamo informarla che il D.lgs. n. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n.196/2003, Le forniamo, quindi, le seguenti informazioni:
- I dati da Lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità concernenti l'attività informativa del blog
- Il conferimento dei dati è facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza.
- I dati da Lei forniti non saranno oggetto di diffusione.
- Il soggetto Chiarelettere, in qualità di responsabile del Blog è l’unico soggetto che può aver accesso ai dati personali da Lei indicati.
- Lei ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

- Lei ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalita' e modalita' del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualita' di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

- Lei ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non e' necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

- Lei ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorche' pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

- I diritti suindicati sono esercitati con richiesta rivolta senza formalita' al titolare o al responsabile del Portale Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, anche per il tramite di un incaricato, alla quale e' fornito idoneo riscontro senza ritardo.
- Il soggetto responsabile del Trattamento dei Dati personali è Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, con Via Melzi d'Eril 44 - 20154 Milano e.mail: info@chiarelettere.it



un pretesto per leggerlo
Tratto da Manifesto contro il potere distruttivo

Salvatore Giannella,Maria Rita Parsi

«Non sarebbe ragionevole richiedere a insegnanti, politici, economisti, amministratori, tutori dell’ordine, legislatori, sacerdoti di sottoporsi a un costante e qualificato percorso di conoscenza di sé, così da individuare e curare i propri problemi prima di impegnarsi a risolvere quelli degli altri?»
Maria Rita Parsi