Mai avere paura

DI COSA PARLA
Quarta di copertina
del libro "Mai avere paura"
(di Andrea Sceresini,Danilo Pagliaro)

LA PRIMA TESTIMONIANZA DIRETTA DI UN MILITARE DELLA LEGIONE STRANIERA TUTTORA IN SERVIZIO.

Non è un gioco, non stiamo guardando un film o giocando con la PlayStation. Questa è la storia non di un soldato pentito o di un killer alla ricerca di un nuovo perdono ma di un padre di famiglia che per dare un nuovo senso alla sua esistenza decide di arruolarsi nella Legione straniera.

Una scelta estrema e sofferta, non senza conseguenze. Una storia lunga e movimentata, dal momento in cui Pagliaro, desideroso di mettersi in gioco, dopo aver provato senza successo a entrare nella Polizia e dopo aver ripiegato su un normale lavoro di venditore, si presenta alla sede di Aubagne, nella Francia meridionale, e comincia la sua carriera di militare di professione che lo porterà a combattere soprattutto in Africa, là dove rivoluzioni e crisi internazionali richiedono l’impiego di forze militari addestrate.

Operazioni di assalto, di difesa, corpo a corpo, cecchinaggio di medio e lungo raggio, uso di armi di vario calibro, da minimitragliatrici a fucili di precisione. Ogni legionario sa qual è il suo compito e che le regole vanno sempre rispettate. Nessun fanatismo, nessun sacrificio inutile: la vita del legionario non ammette protagonismi ed esibizionismi, ed è ben diversa dall’immaginario di coloro che amano la guerra per la guerra e credono al mito romantico dell’eroe pronto a tutto (i “legionari da tastiera”).

Vale la pena leggere queste pagine così autentiche e dirette – è la prima testimonianza di un legionario in servizio – per capire che cosa vuol dire davvero avere un nemico di fronte, la necessità di sparargli, la nostra vita contro la sua.

Danilo Pagliaro (1957) si è arruolato nella Legione straniera nel 1994. Questa è la prima volta che racconta la sua storia. Attualmente risiede in Francia, è sposato e ha tre figli.

Andrea Sceresini (1983), giornalista freelance, è autore di molte inchieste e reportage di guerra per “La Stampa”, “Il Foglio”, “Il Fatto Quotidiano” e “l’Espresso”. Ha vinto il premio Igor Man per le corrispondenze dall’Ucraina. Per Chiarelettere ha curato il libro di Vittorio Dotti "L’avvocato del diavolo". È anche autore, con Lorenzo Giroffi, di "Ucraina. La guerra che non c’è" e, con Maria Elena Scandaliato e Nicola Palma, di "Piazza Fontana, noi sapevamo" e "Il signor Billionaire".

"Vita di un legionario non pentito"

autore:
Andrea Sceresini,Danilo Pagliaro
collana: Reverse
dettagli: 226
condividi
stampa dettagli
Acquista su IBS

Mai avere paura

"Vita di un legionario non pentito"

autore:
Andrea Sceresini,Danilo Pagliaro
collana: Reverse
dettagli: 226
prezzo: 16 €

PRETESTI PER LEGGERLO
del libro "Mai avere paura"
(di Andrea Sceresini,Danilo Pagliaro)



Questo è il vero dramma della guerra: un soldato rispetta la vita perché sa di doverla togliere.
Sono un legionario e il mio mestiere è fare la guerra.




Le vostre recensioni 53 recensioni
5 stelle
 
 (51)
4 stelle
 
 (1)
3 stelle
 
 (1)
2 stelle
 (0)
1 stella
 (0)

FAI LA TUA RECENSIONE

Vota e scrivi la recensione





Numero di caratteri disponibili: 500
 Privacy: ho preso visione della nota informativa.

Informativa art. 13 D.lgs. 196/2003 Desideriamo informarla che il D.lgs. n. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n.196/2003, Le forniamo, quindi, le seguenti informazioni:
- I dati da Lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità concernenti l'attività informativa del blog
- Il conferimento dei dati è facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza.
- I dati da Lei forniti non saranno oggetto di diffusione.
- Il soggetto Chiarelettere, in qualità di responsabile del Blog è l’unico soggetto che può aver accesso ai dati personali da Lei indicati.
- Lei ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

- Lei ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalita' e modalita' del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualita' di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

- Lei ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non e' necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

- Lei ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorche' pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

- I diritti suindicati sono esercitati con richiesta rivolta senza formalita' al titolare o al responsabile del Portale Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, anche per il tramite di un incaricato, alla quale e' fornito idoneo riscontro senza ritardo.
- Il soggetto responsabile del Trattamento dei Dati personali è Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, con Via Melzi d'Eril 44 - 20154 Milano e.mail: info@chiarelettere.it


LEONARD VOß :
Pur essendo più amante dei libri di storia che di quelli militari,ho trovato questo davvero un bel libro,interessante, ben scritto e quindi godibilissimo.Una esperienza di vita esposta senza esaltazione o fanatismo scritta da una persona speciale. Probabilmente in quanto persona speciale, Pagliaro avrebbe scritto un bel libro anche se avesse svolto una qualsiasi altra professione magari meno avventurosa e più ordinaria... Sinceri complimenti a Danilo.

Mauro Ciaramelletti :
Dopo 22 anni ho di nuovo letto un libro. Ho scelto quello giusto.

Mattia Colombo:
Libro fantastico, divorato in una notte. Lo consiglio a tutti gli amanti del genere e non, una visione reale e attuale della Legione Straniera Francese, una persona stupenda, disponibile e lo dico conoscendo di persona l'autore.

Mattia Colombo:
Letto tutto d'un fiato, in un intera notte. Meritava le mie ore di sonno, scorrevolissimo, piacevolissimo, finalmente un libro che parla in toto della Legione Straniera Francese. Lo consiglio a tutti.

Roberto Bosco:
Libro stupefacente come stupefacente la storia raccontata. E' realtà, avventura, sogno, pericolo e tristezza. Danilo è un grande nel raccontare le sue vicende e non cade mai nel banale. E' veramente un libro che si legge tutto in una volta.........e non importa se devi fare altro perchè letteralmente ti rapisce. Ottimo e super consigliato. ......Legio Patria Nostra........da un affezionato nostalgico.

Stefano Palmulli :
Un libro fantastico scritto in modo semplice ed accattivante.. ti prende dalla prima all'ultima pagina ... nn riesci a smettere di leggere .. il racconto di un uomo normale che supera i suoi problemi ed i suoi ostacoli con una determinazione incrollabile ..consigliatissimo

Claudio Alberti:
Libro spettacolare sia per chi vuol conoscere la legione straniera ed i suoi valori, ma anche e soprattutto per una serie di giudizi sulla odierna società decadente e sempre piu' erosa dal di dentro da uno sciaguratoi politicamente corretto. Gli episodi di guerra sono solo funzionali a far meglio capire quali siano i valori di fratellanza ed onore che uniscono questo corpo d'elite. Una boccata di aria fresca e un barlume di speranza per questa Europa decadente.

Gabriele Barbera:
Buono il racconto, molto meno il pistolozzo moralistico finale. Comunque serio ed onesto. Libro da leggere.

Luca Belardi:
Non deve mancare nella collezione di appassionati di cose militari. Ottimo anche per alzare il velo sul mondo misterioso della mitica Legione Straniera su cui le leggende metropolitane abbondano. Scritto da un soldato (semplice, asciutto, comprensibile) non politically correct,si legge in un respiro.

Massimiliano Albo:
Un libro interessantissimo che ho letto tutto d'un fiato, scritto in maniera semplice e gradevole, consigliatissimo per chi vuol conoscere il tipo di vita che si conduce nella Legione Straniera, io spero che ci sia un seguito di questo libro.

GV:
Condivido il 99% delle opinioni scritte, non mi permetto giudicare il racconto. La parte degli italiani senza più palle quanto è vera. forse OGGI ne faccio parte anche io. Il militare l'ho fatto nel 93, lo spirito del battaglione c'era, il rispetto c'era, la disciplina c'era. I ragazzini di oggi.... solo "ultimo cellulare e banda larga".

giandomenico la gambina:
Libro semplicemente spettacolare una volta che inizi a leggerlo nn riesci a smettere

Davide Raimondi:
Una storia fantastica e avventurosa...la biografia di un legionario che decise di mettersi in gioco con se stesso arrivando a coronare il suo sogno...il kepì blanc...attraverso situazioni difficili e gli ostacoli trovati sul tragitto.parla di valori e di onore e della triste società attuale del nostro paese...spiega in modo esauriente il mondo della legione! Libro fantastico lo consiglio a tutti e mi auguro ci sia un seguito a questa bellissima storia

Manuel Giovanni Ferrari:
Libro divorato in due giorni! Storia di un uomo tutto di un pezzo,racconto avvincente che non si riesce a smettere di leggere.Veramente un bel libro,di sani principi e scritto in modo piacevolmente scorrevole. Aspetto con impazienza il seguito,perchè chi ha lasciato in sospeso. Davvero un bel libro,lo consiglio a tutti.

Adriano Revello:
Bellissimo libro con una storia di vita davvero unica.Dovrebbero leggerlo tutti,perchè ci sono degli ideali che si vanno perdendo.Ho letto da qualche parte che vuol scrivere il seguito.Beh...lo aspetto veramente con ansia,perchè questo suo primo libro mi ha proprio preso!

Mario Bianchi:
Consiglio la lettura davvero a tutti,in special modo in questi giorni,in cui le persone preferiscono "sembrare" piuttosto che "essere".Libro di rara chiarezza e onestà.L'autore mette a nudo se stesso e i suoi principi,dandoci una lezione di cosa sia la coerenza e il rispetto per la parola data.Molte persone,dopo averlo letto,ne resteranno sicuramente colpite...

MIchele CAVALIERE :
Chiaro,emozionante,favoloso. Fa capire chiaramente Che Cosa è la legione straniera.

Luca Porceddu:
Finalmente un libro che racconta la vita di un Legionario e la "realtà" della Legione Straniera. Consigliatissimo!

BRUNO CIACCIO:
UN VERO CAPOLAVORO SCRITTO DA DOMENICO PAGLIARO , UN LIBRO ENTUSIASMANTE , RICCO DI NOTIZIE, CONSIGLIATISSIMO NON SOLO A CHI VUOLE SAPERE NOTIZIE VERITIERE SULLA LEGIONE STRANIERA, MA ANCHE AGLI APPASSIONATI CHE INTENDONO AMPLIARE LA LORO CULTURA. SPLENDIDO.......

Massimo Copez:
Bellissimo. L’autore descrive cosa sia la Legione vista da dentro(lui è un Legionario in servizio),l'arruolamento e le motivazioni che spinsero lui ed in generalele persone ad una scelta di vita così difficile e radicale e quali siano i valori umani che accomunano la Legione e i Legionari. Bello anche il finale con una disamina dei nostri tempi dove si sono persi molti valori umani e spirituali e come la Legione sia un po’ cambiata adeguandosi ai tempi. Spero che l'autore scriva un seguito.

CLAUDIO SANGALETTI:
IL LIBRO E BELLISSIMO UNICO NEL SUO GENERE !!! TI FA' CAPIRE LA VERA LEGIONE NON QUELLO HE SI DICE IN GIRO !!! IO SONO UN PACIFISTA ATTIVISTA ED HO CAMBIATO IDEA SULLA LEGIONE STRANIERA MI EROFATTO UNA FALZA IMAGINE ORA E TUTTO PIU CHIARO !!!!!!!! COMPRATELO E LEGETELO NE VALE LA PENA !!!!!!!

Massimo Rebessi:
ASSOLUTAMENTE DA LEGGERE !! Mi ha appassionato dall'inizio alla fine. Aspetto con ansia il prossimo e spero proprio che Danilo abbia pronto un seguito.

Davide Raimondi:
Libro divorato in poco tempo...fantastico e coinvolgente sin dalle prime pagine...una storia emozionante ricca di avvenimenti che portano il protagonista Danilo Pagliaro a realizzare il suo sogno di diventare legionario...passando dai valori ormai persi del nostro paese ad una vita nel quale Danilo si mette in gioco con se stesso arrivando al kepì blanc! Non parla di guerra sanguinaria ma bensì della sua biografia...aspetto con ansia e spero ci sia un seguito a questa avvincente storia!

fabio ciapponi:
ottimo libro, lo consiglio vivamente

Tommaso Buglioni:
Ho letto il libro di Danilo Pagliaro "Mai avere paura" in un solo giorno, tutto d'un fiato, fagocitato con morbosa curiosità. Bellissimo, chiaro e cristallino nella stesura, semplice e diretto con brillante descrizione sull'arruolamento, vita e finalità della legione. Un libro per tutti, amanti e non della vita militare. Mi chiedo perché l'editore non lo pubblicizzi di più. Un libro che merita successo e sopratutto un seguito di questa edizione che aspetto chiedo all'autore a voce alta...

Paolo Davide:
Bellissimo libro... avventuroso e reale... aspetto con ansia il secondo... spero lo scriva presto.

Davide Paolo:
"Mai avere paura"....un bel libro ricco di avventura e verità sulla Legione Straniera Francese. Non perdetevi questo capolavoro. Noi stiamo aspettando con ansia il seguito .

Bruno Ruggieri:
Un ottimo libro, dove l'autore mette a nudo se stesso e ci racconta la sua vita nella Legione Straniera Francese. In più da suggerimenti a chi vuole entrare in Legione. Un libro consigliabile non solo agli appassionati di cose militari, ma rivolto a tutti, dove si insegna cos'è veramente il rispetto, l'onore e l'ubbidienza. "MAI AVERE PAURA" non deve mancare nella propria biblioteca personale!!!

Davide Pasini:
Consiglio a tutti questi libro perché fa meditare molto... molto bello emozionante e nel contempo riflessivo...

Luca Cordova:
Un libro da non perdere, un libro che non parla di soldati, ma di Uomini, che non parla di eroismi, ma di Onore, che non parla di guerre, ma di Valori

sante losito:
Premetto non sono un grande conoscitore della Legione, ma ho letto qualche libro sulla questione. Il libro parla della Legione ma parla soprattutto dell'uomo che diventa legionario. Non parla di avventure o gesta eroiche, qui si legge vita vera vissuta. Si legge delle esperienze di un uomo comune che ha deciso di cambiare vita e parla con franchezza delle sue difficoltà non solo all'interno della Legione ma anche quelle di natura strettamente personale. Un libro da divorare con piacere.

marco faustini:
Ho trovato il libro molto bello e interessante, dove il protagonista si mette a nudo scrivendo la sua esperienza nella Legione Staniera. E spiegando com'è veramente la vita nella Legione.

Silvano piani:
Bellissimo libro, si legge tutto di un fiato, spero che a breve esca il seguito. Lo consiglio a tutti è adatto, secondo il mio punto di vista, come lettura anche nelle scuole, diciamo dalla III media in poi. Aiuterebbe tanti ragazzi a rimanere con i piedi per terra e a crescere caratterialmente.

Giuseppe Palvarini:
Letto in 3 giorni, un'avvincente storia di vita che mi ha particolarmente toccato in quanto mi sono immedesimato per fatti personali analoghi. Il ritmo è molto veloce e mai ti annoia. Ti spinge anche a delle riflessioni relativamente a dove stiamo andando. Io lo consiglio in quanto mi è veramente piaciuto. La scrittura è leggera e piacevole.

Morreale salvatore:
Bellissimo libro, quando cominci a leggerlo non ti fermi fino alla fine, e dopo lo rileggi anche, sono in attesa del seguito... spero che ci sia presto!!!! Un libro anche per i non addetti ai lavori!!!

Colli Gianmaria:
Più che letto, l'ho divorato. Testimonianza lucida e diretta non di robot ma di un uomo con le sue emozioni.

roberto mussetta:
Dopo decine di libri sulla storia della Legione Straniera o resoconti romanzati di ex appartenenti o ancora biografie di disertori, finalmente un libro veritiero e attuale sulla Legione Straniera di oggi. non servono parole o proclami ma solo fatti: compratelo e non ve ne pentirete.

Enrico Loi:
Un bel libro che racconta com'è la Legione adesso. Faccio i miei complimenti al sig. Pagliaro che un giorno spero di incontrare di persona.

Giuseppe Zangari:
Bellissimo libro, dal quale si scopre l'animo di un Legionario. Avvincente, di facile lettura, si è accompagnati dall'autore in un percorso che risale la sua vita e gli eventi che lo hanno portato ad entrare in Legione e a diventare un vero Legionario. Sarebbe bello conoscere il seguito.

Lorenzo Pirra:
L'esperienza di oltre due decenni in legione, raccontata in modo semplice, autentico e con tante informazioni pratiche e curiose sulla legione degli ultimi 20 anni.

Alessandro:
La storia di come con volontà e sacrificio si possono raggiungere obiettivi che la massa ritiene irraggiungibili. Un elogio al valore contro la raccomandazione e le scorciatoie.

marco gambogi:
Ho avuto il piacere di leggere "Mai avere paura". Ben scritto, diretto, schietto. Da militare di professione in congedo posso dire di condividere molti concetti, esperienze vissute e stati d'animo descritti dall'autore.

Roberto Marangon:
Partiamo da un presupposto. Questo libro non si legge, si fagocita. Ti prende dalla prima riga. Se ti aspetti di trovarti sporco di sangue ovunque e "veder" volare pezzi di carne umana è meglio che acquisti "Hannibal", qui, ti rendi conto subito che non hai a che fare con un esaltato anzi, ti trovi un uomo della strada qualunque. Non so quante persone hanno il coraggio di tirare fuori la propria vita privata nei dettagli più intimi. Finalmente ci sono tutte le risposte sulla Legione. Libro per tutti.

Liuba Marunkiak:
stupefacente!!!!!!

christopher sangaletti:
Unico bellissimo grande libro per tutte le età!!!!!!!!!!

ANDREA SANGALETTI:
TROPPO BELLO

CLAUDIO SANGALETTI:
È BELLISSIMO CHI NON LEGGE QUESTO SPLENDIDO LIBRO NON SA COSA PERDE!!!! COMPRATELO COSTA POCO E VALE MOLTO!!!!!!!!

Giuseppe Boselli:
Finalmente un vero Legionario scrive qualcosa sull'argomento, dissipando le fantasie e le maldicenze sulla Legione Straniera Francese. Con un linguaggio scorrevole privo di sensazionalismi; oltre all'esperienza vissuta anche un forte messaggio per tutti coloro che ancora non hanno aperto gli occhi sul mondo attuale. Spero di poter leggere al piu presto qualcosa di piu sull'argomento da parte dell'Autore.

Maurizio Palma:
Finalmente un libro sulla Legione vero, nudo e crudo come deve essere. Una panoramica stupenda sul come, dove e soprattutto perché. Si legge tutto di un fiato, la consapevolezza che si sta leggendo "il vero", lontano da esagerazioni da film o simili, rende la lettura intrigante ed a tratti di ispirazione. Uno dei più bei libri sulle esperienze militari che io abbia mai letto.

Graziano Zomini:
Non fatevi impressionare dall'immagine di copertina, non è un libro che parla di guerra. È la storia vera di un connazionale che, per svariati motivi, si è arruolato in Legione. Una vita fatta di rinunce, di sacrifici, di delusioni, di amore, di cameratismo.I temi della guerra e della morte sono trattati con estremo rispetto e delicatezza. Adatto a giovane che si vuole arruolare, alla fidanzata premurosa ed alla madre apprensiva. Aspetto che l'autore continui a pubblicare le sue esperienze.

Oscar Pérez:
È una storia tra le migliori!

antonella quazzola:
Uno dei più bei testi sulla Legione Straniera, non uso il termine romanzo perchè nonostante racconti la vita da Legionario dell'autore spiega in modo esaustivo, semplice e assolutamente nn esaltato tutto ciò che un aspirante Legionario si troverà ad affrontare se verrà accettato in quella che una volta era considerata un'accozzaglia di disperati ma che ad oggi è uno degli apparati bellici più efficienti del mondo pur conservando con rispetto le sue tradizioni centenarie scuola di vita vera famiglia.

Maria Noel:
Appassionante! Da leggere assolutamente!


un pretesto per leggerlo
Tratto da Mai avere paura

Andrea Sceresini,Danilo Pagliaro

Sono un legionario e il mio mestiere è fare la guerra.