Le riforme a costo zero


Pietro Garibaldi presenta il libro
DI COSA PARLA
Quarta di copertina
del libro "Le riforme a costo zero"
(di Tito Boeri,Garibaldi Pietro)

"OGGI È FONDAMENTALE FARE LE RIFORME DALLA PARTE DEI GIOVANI. È UNA QUESTIONE DI EQUITÀ, MA ANCHE DI EFFICACIA. PERCHÉ SARANNO LORO A DARCI IL MOTORE DI CUI ABBIAMO BISOGNO PER FAR RIPARTIRE L'ECONOMIA."

"MA PERCHÉ DOVREI OCCUPARMI DEI POSTERI? CHE COSA HANNO FATTO I POSTERI PER ME?"
Groucho Marx

"Non ci sono i soldi per le riforme": non è vero. Quello dei soldi è un falso problema. Esistono importantissime riforme che in quasi tutti i campi cruciali dell'economia possono essere realizzate "senza aumentare di un solo euro il debito pubblico". Come dimostrano gli autori, in alcuni casi le proposte formulate potrebbero comportare una riduzione della spesa pubblica e contemporaneamente un aumento del tasso di crescita potenziale dell'economia. Un circolo virtuoso. Perché allora nulla cambia? Perché per sostenere interventi che alterano uno status quo consolidato e scontentano una parte è necessario costruire un forte consenso e investire in "capitale politico". Nuovi criteri di selezione e di scelta dei candidati possono garantire una rappresentanza all'altezza del compito che l'attende. Le resistenze ci sono, possono però essere rimosse. Le dieci proposte di questo libro lo dimostrano. Ma bisogna crederci.

Tito Boeri insegna economia alla Bocconi. Nel 2002 ha fondato il sito lavoce.info, di cui è il coordinatore. È editorialista de "la Repubblica" e direttore della Fondazione Rodolfo Debenedetti.

Pietro Garibaldi, direttore del Collegio Carlo Alberto, insegna economia all'Università di Torino. È membro del consiglio di sorveglianza di Intesa Sanpaolo. Per Chiarelettere ha scritto con Tito Boeri UN NUOVO CONTRATTO PER TUTTI (2008).

"Dieci proposte per tornare a crescere"

autore:
Tito Boeri,Garibaldi Pietro
collana: Reverse
dettagli: 176 pagine
condividi
stampa dettagli
Acquista su IBS

Le riforme a costo zero

"Dieci proposte per tornare a crescere"

autore:
Tito Boeri,Garibaldi Pietro
collana: Reverse
dettagli: 176 pagine
prezzo: 13,00 €

PRETESTI PER LEGGERLO
del libro "Le riforme a costo zero"
(di Tito Boeri,Garibaldi Pietro)



"Imitiamo l'Austria, che ha esteso il diritto di voto a sedicenni e diciassettenni."
"In Svezia le pensioni più ricche crescono in termini reali solo se l'economia cresce più dell'1,5 per cento all'anno... Un intervento che permetterebbe di ottenere risparmi sostanziali."
"Nel sistema bancario italiano le banche sono proprietarie delle società di gestione del risparmio dei clienti... La nostra proposta è quella di separare non solo la gestione ma anche la proprietà."
"Una riforma a costo zero per le casse dello Stato è quella di introdurre la formazione tecnica universitaria sul modello delle scuole di specializzazione tedesche."
"9312 persone ingiustamente escluse. È uno spreco di capitale umano ingente che davvero non possiamo permetterci."
Sono gli effetti perversi dei test come sono oggi concepiti.
Basterebbe permettere di accedere a una graduatoria nazionale e consentire di scegliere la sede.
"Abbiamo un parlamentare ogni 60.000 abitanti, contro uno ogni 250.000 altrove. Potremmo permetterci di avere solo 250 parlamentari, che vorrebbe dire una riduzione permanente dei costi di oltre cento milioni all'anno."
"È opportuno ripensare radicalmente le nostre politiche dell'immigrazione, che devono essere differenziate per livello di istruzione."
"Bisognerebbe creare un partito di giovani e anziani 'uniti' per la crescita, estendendo il metodo contributivo a tutti i lavoratori."
"Il nostro è l'unico paese in cui le donne - sommando le ore di lavoro remunerato e quelle spese tra le mura - lavorano più degli uomini."




Le vostre recensioni 4 recensioni
5 stelle
 (0)
4 stelle
 
 (3)
3 stelle
 
 (1)
2 stelle
 (0)
1 stella
 (0)

FAI LA TUA RECENSIONE

Vota e scrivi la recensione





Numero di caratteri disponibili: 500
 Privacy: ho preso visione della nota informativa.

Informativa art. 13 D.lgs. 196/2003 Desideriamo informarla che il D.lgs. n. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n.196/2003, Le forniamo, quindi, le seguenti informazioni:
- I dati da Lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità concernenti l'attività informativa del blog
- Il conferimento dei dati è facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza.
- I dati da Lei forniti non saranno oggetto di diffusione.
- Il soggetto Chiarelettere, in qualità di responsabile del Blog è l’unico soggetto che può aver accesso ai dati personali da Lei indicati.
- Lei ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

- Lei ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalita' e modalita' del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualita' di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

- Lei ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non e' necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

- Lei ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorche' pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

- I diritti suindicati sono esercitati con richiesta rivolta senza formalita' al titolare o al responsabile del Portale Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, anche per il tramite di un incaricato, alla quale e' fornito idoneo riscontro senza ritardo.
- Il soggetto responsabile del Trattamento dei Dati personali è Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, con Via Melzi d'Eril 44 - 20154 Milano e.mail: info@chiarelettere.it


Reset Radio - 11 novembre 2011:
"I due autori propongono dieci riforme da effettuarsi a "costo zero", senza cioé l'impiego di soldi pubblici, ma utilizzando ciò che già è a disposizione della macchina statale e alcune singolari iniziative che serviranno (anche se non saranno le uniche da farsi) per far ripartire il nostro paese. Finalmente, si comincia a delineare una visione di un futuro possibile per noi e per le generazioni future."

La Tribuna di Treviso, 12 novembre 2011:
"Ci sono riforme che possono essere realizzate 'senza aumentare di un solo euro il debito'. Perché allora nulla cambia? Perché per sostenere interventi che scontentano una parte è necessario costruire un forte consenso e investire in 'capitale politico'. Nuovi criteri di selezione dei candidati possono garantire una rappresentanza all'altezza. Le 10 proposte di questo libro lo dimostrano."

Business - Dicembre 2011:
"Non è vero che 'non ci sono soldi per le riforme'. Come dimostrano gli autori, in quasi tutti i campi cruciali dell'economia si può dare vita a cambiamenti strutturali 'senza aumentare di un solo euro il debito pubblico', anzi in alcuni casi le proposte formulate possono comportare un aumento del tasso di crescita economica."

Stefano77:
Una penna controcorrente che fornisce spunti interessanti sulla crisi e possibili soluzioni.


un pretesto per leggerlo
Tratto da Le riforme a costo zero

Tito Boeri,Garibaldi Pietro

"Il nostro è l'unico paese in cui le donne - sommando le ore di lavoro remunerato e quelle spese tra le mura - lavorano più degli uomini."