La pazienza del nulla


Arturo Paoli presenta il libro
DI COSA PARLA
Quarta di copertina
del libro "La pazienza del nulla"
(di Arturo Paoli)

"Il deserto è la cornice del nulla. Per scoprire valori allo stato nascente bisogna accettare di essere respinti lì dove nascono le cose. Bisogna avere la pazienza del nulla, non scacciarlo come un demonio, non affrontarlo col nostro coraggio, ma rispettarlo nella sua qualità di nulla."
Arturo Paoli

Un uomo, il nulla e Dio. Tredici mesi nel deserto del Sahara, i silenzi, il vuoto, la contemplazione, la grazia in un diario intimo che riverbera le profondità dell'anima.

Arturo Paoli compirà 100 anni il prossimo novembre. Sacerdote, Giusto tra le Nazioni per aver contribuito a salvare centinaia di ebrei durante la Seconda guerra mondiale, dirigente della Gioventù di Azione cattolica, cappellano sulle navi dei migranti italiani in Argentina, Piccolo fratello di Charles de Foucauld. Dopo il noviziato nel deserto algerino, viene inviato in Sudamerica, dove vivrà per quarantacinque anni. Un testimone di Dio, un maestro di vita.

Arturo Paoli, classe 1912. Sacerdote che oggi vive nei pressi di Lucca, è stato dirigente dell'Azione cattolica, poi cappellano sulle navi degli emigranti italiani in Argentina, membro della Fraternità di Charles de Foucauld, missionario in Sud America. Giusto tra le Nazioni (1999) per aver difeso e protetto moltissimi ebrei durante la Seconda guerra mondiale, per la stessa ragione nel 2006 ha ricevuto la Medaglia al valore civile dall'allora presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.

"Tredici mesi nel silenzio del deserto"

autore:
Arturo Paoli
prefazione di: Luigi Zoja
collana: Reverse
dettagli: 144 pagine
condividi
stampa dettagli
Acquista su IBS

La pazienza del nulla

"Tredici mesi nel silenzio del deserto"

autore:
Arturo Paoli
prefazione di: Luigi Zoja
collana: Reverse
dettagli: 144 pagine
prezzo: 8,00 €

PRETESTI PER LEGGERLO
del libro "La pazienza del nulla"
(di Arturo Paoli)



Un uomo, il nulla e Dio. Tredici mesi nel deserto del Sahara, i silenzi, il vuoto, la contemplazione, la grazia in un diario intimo che riverbera le profondità dell'anima.




Le vostre recensioni 5 recensioni
5 stelle
 
 (2)
4 stelle
 
 (3)
3 stelle
 (0)
2 stelle
 (0)
1 stella
 (0)

FAI LA TUA RECENSIONE

Vota e scrivi la recensione





Numero di caratteri disponibili: 500
 Privacy: ho preso visione della nota informativa.

Informativa art. 13 D.lgs. 196/2003 Desideriamo informarla che il D.lgs. n. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n.196/2003, Le forniamo, quindi, le seguenti informazioni:
- I dati da Lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità concernenti l'attività informativa del blog
- Il conferimento dei dati è facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza.
- I dati da Lei forniti non saranno oggetto di diffusione.
- Il soggetto Chiarelettere, in qualità di responsabile del Blog è l’unico soggetto che può aver accesso ai dati personali da Lei indicati.
- Lei ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

- Lei ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalita' e modalita' del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualita' di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

- Lei ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non e' necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

- Lei ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorche' pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

- I diritti suindicati sono esercitati con richiesta rivolta senza formalita' al titolare o al responsabile del Portale Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, anche per il tramite di un incaricato, alla quale e' fornito idoneo riscontro senza ritardo.
- Il soggetto responsabile del Trattamento dei Dati personali è Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, con Via Melzi d'Eril 44 - 20154 Milano e.mail: info@chiarelettere.it


Rinaldo Aluffo:
Un libro formidabile, il nulla visto da Paoli riempe lo spirito.Come ci insegna l'autore anche noi come Gesù (l'Amico) dovremmo sostituire al giudizio la misericordia,al possesso la carità, al potere la solidarietà. Rinaldo

alberto deambrogio:
Paoli ci porta in quel luogo decisivo che è come il bianco in pittura: l'insieme i tutti i colori. il silenzio, il deserto è dunque l'insieme di tutte le parole. abbiate parole scarne, scolpite nel marmo per avvicinarvi a quel silenzio, che è pienezza. diffidate poi, infine di chi usa troppe parole perchè inquina il discorso di dio (per chi crede) o più generalmente non sa far emergere l'essenza. leggete, lo consiglio.

Mario Rocchi, La Nazione Lucca - 24 maggio 2012 :
Arturo Paoli non è solo un nome che travalica i confini nazionali, ma è il simbolo della Chiesa efficiente, riportata alle origini, la Chiesa degli ultimi del mondo. Il prete dell'onestà, della bontà, dell'aiuto ai più derelitti. E ancora una volta torna una strordinaria occasione per conoscere ed apprezzare la sua saggezza ed esperienza. Il tutto sotto il titolo "La pazienza del nulla" per la casa editrice laica di livello nazionale Chiarelettere.

Cesare Fiumi, Sette - 25 maggio 2012:
E' in libreria, La pazienza del nulla, il racconto-riflessione di Arturo Paoli sui 14 mesi passati, tra il '54 e il '55, nel deserto algerino, con la comunità dei Piccoli Fratelli. Scritto all'inizio degli anni '80, e rielaborato oggi, è una formidabile riflessione sulla fede e la Chiesa.

Lodovico Poschi Meuron, Dì Lucca - 26 maggio 2012 :
Il volume, edito da Chiarelettere, è la parziale riedizione di un libro di Arturo Paoli del 1984 dal titolo "Facendo verità", un testo autobiografico che ricostruisce le tappe più importanti della sua vita, in cui è stato estrapolato il corpo centrale del testo degli anni '80, quello dedicato alla sua esperienza di tredici mesi nel deserto del Sahara, ottenendo così una sorta di diario intimo che riverbera le profondità dell'anima di fronte ai silenzi e al vuoto del deserto.


un pretesto per leggerlo
Tratto da La pazienza del nulla

Arturo Paoli

Un uomo, il nulla e Dio. Tredici mesi nel deserto del Sahara, i silenzi, il vuoto, la contemplazione, la grazia in un diario intimo che riverbera le profondità dell'anima.