L'ultimo comunista


Pasquale Chessa presenta il libro
DI COSA PARLA
Quarta di copertina
del libro "L'ultimo comunista"
(di Pasquale Chessa)

“In questi sei anni di Quirinale ho potuto comprendere come il presidente della Repubblica italiana sia forse il capo di Stato europeo dotato di maggiori prerogative.”
Giorgio Napolitano - 5 luglio 2012

Conquistare la più alta carica dello Stato senza nemmeno fare la rivoluzione. E nello stesso tempo scoprire alla fine del mandato di aver fallito completamente il progetto perseguito per anni: riformare il costume e la politica italiana. Tutto è andato in fumo. Anche la meteora Monti, un’invenzione di Napolitano per coprire il vuoto lasciato dai partiti incapaci di affrontare la crisi economica e il confronto con l’Europa. lntanto il ciclone Grillo sovverte i piani del Pd e del presidente.
Tutto da rifare. Come ricostruisce Chessa utilizzando documenti di partito, lettere, testimonianze di amici e nemici. Napolitano (Napoli, 1925), undicesimo presidente della Repubblica, ha attraversato indenne tutte le stagioni della politica: dallo stalinismo e gli anni bui delle invasioni dell’Ungheria e della Cecoslovacchia, alle divisioni all’interno del Pci tra la destra amendoliana, la sinistra di Ingrao, la corrente migliorista e poi la fine del comunismo, tangentopoli, il Quirinale inaspettato, il confronto con Berlusconi e il braccio di ferro con la Procura di Palermo.
Riannodare i fili di questa storia significa rispondere ai tanti quesiti che la politica pone oggi a chi vuole capire quale futuro ci attende. Forse Napolitano sarà l’ultimo presidente di una lunga stagione, lui comunista distante e freddo, assurto improvvisamente a padre della patria e leader. Presidente con molti più poteri di quanti lui stesso all’inizio del mandato pensava di avere. E che ha dimostrato di sapere usare con scaltrezza da vero, ultimo comunista. Dopo di lui il vuoto e un’altra politica, tutta da inventare.

Pasquale Chessa vive fra Roma, Parigi e Alghero, dove è nato. Dopo i programmi culturali di Radio Rai, ha lavorato per i servizi culturali de “l’Espresso”, “Europeo”, poi è stato vicedirettore di “Epoca” e “Panorama”. Ha scritto ROSSO E NERO (Baldini & Castoldi, 1995), libro intervista con Renzo De Felice; GUERRA CIVILE 1943--1945--1948. UNA STORIA FOTOGRAFICA (Mondadori, 2005); ITALIANI SONO SEMPRE GLI ALTRI (con Francesco Cossiga, Mondadori, 2007); DUX. BENITO MUSSOLINI. UNA BIOGRAFIA PER IMMAGINI (Mondadori, 2008); L’ULTIMA LETTERA DI BENITO (con Barbara Raggi, Mondadori 2010).

"La presa del potere di Giorgio Napolitano"

autore:
Pasquale Chessa
collana: Principio attivo
dettagli: 256 pagine
condividi
stampa dettagli
Acquista su IBS

L'ultimo comunista

"La presa del potere di Giorgio Napolitano"

autore:
Pasquale Chessa
collana: Principio attivo
dettagli: 256 pagine
prezzo: 13,90 €

PRETESTI PER LEGGERLO
del libro "L'ultimo comunista"
(di Pasquale Chessa)



“In questi sei anni di Quirinale ho potuto comprendere come il presidente della Repubblica italiana sia forse il capo di Stato europeo dotato di maggiori prerogative.”
Giorgio Napolitano - 5 luglio 2012




Le vostre recensioni 3 recensioni
5 stelle
 (0)
4 stelle
 (0)
3 stelle
 
 (3)
2 stelle
 (0)
1 stella
 (0)

FAI LA TUA RECENSIONE

Vota e scrivi la recensione





Numero di caratteri disponibili: 500
 Privacy: ho preso visione della nota informativa.

Informativa art. 13 D.lgs. 196/2003 Desideriamo informarla che il D.lgs. n. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n.196/2003, Le forniamo, quindi, le seguenti informazioni:
- I dati da Lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità concernenti l'attività informativa del blog
- Il conferimento dei dati è facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza.
- I dati da Lei forniti non saranno oggetto di diffusione.
- Il soggetto Chiarelettere, in qualità di responsabile del Blog è l’unico soggetto che può aver accesso ai dati personali da Lei indicati.
- Lei ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

- Lei ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalita' e modalita' del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualita' di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

- Lei ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non e' necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

- Lei ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorche' pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

- I diritti suindicati sono esercitati con richiesta rivolta senza formalita' al titolare o al responsabile del Portale Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, anche per il tramite di un incaricato, alla quale e' fornito idoneo riscontro senza ritardo.
- Il soggetto responsabile del Trattamento dei Dati personali è Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, con Via Melzi d'Eril 44 - 20154 Milano e.mail: info@chiarelettere.it


Roger:
Come disse Andreotti, "il potere logora chi non ce l'ha". Napolitano sembra oggi l'interprete perfetto e la dimostrazione vivente della validità di questa massima. Sarà vera gloria? Ai posteri l'ardua sentenza.

Roberto:
Napolitano, primo Presidente riconfermato della Storia Italiana. Ha unito tutti in un momento difficile oggi. Ha disunito tanti - ieri - quando, da fiero comunista, sostenne la necessità e la giustezza degli interventi sovietici in Ungheria e Cecoslovacchia. Interprete perfetto della storia italiana. Da leggere.

Gaetano:
Un ritratto intelligente del Presidente Giorgio Napolitano. L'uomo politico più in vista e decisivo degli ultimi otto anni della storia d'Italia. Davvero un uomo per tutte le stagioni.


un pretesto per leggerlo
Tratto da L'ultimo comunista

Pasquale Chessa

“In questi sei anni di Quirinale ho potuto comprendere come il presidente della Repubblica italiana sia forse il capo di Stato europeo dotato di maggiori prerogative.”
Giorgio Napolitano - 5 luglio 2012