Il Sol dell'Avvenire


Giovanni Fasanella, Gianfranco Pannone
presentano il libro
DI COSA PARLA
Quarta di copertina
del libro "Il Sol dell'Avvenire"
(di Giovanni Fasanella,Gianfranco Pannone)

Reggio Emilia, città medaglia d'oro della Resistenza, 1969: trenta giovani militanti comunisti lasciano il Pci e con altri ragazzi di estrazione anarchica, cattolica, socialista, costituiscono la Comune dell'Appartamento per progettare la rivoluzione. Alcuni di essi entreranno nelle Br, altri ritorneranno nel Pci, altri nel sindacato. Reggio Emilia, 2007: dopo 40 anni, Franceschini, Paroli, e Ognibene, tutti ex Br, Viappiani della Fiom e Rozzi, funzionario pubblico ed esponente del Pd locale, ripercorrono quell'esperienza, il legame con la Resistenza e il Pci. Un viaggio nel tempo doloroso e rivelatore, per chi oggi non vuole ricordare, o non c'era e non sa. Decisive le testimonianze di Adelmo Cervi, figlio di Aldo, uno dei sette fratelli trucidati dai nazisti, e di Corrado Corghi, ex dirigente Dc, esponente del cattolicesimo del dissenso. Nel libro allegato gli autori ricostruiscono il dibattito e le difficoltà che hanno incontrato durante la lavorazione e nella distribuzione del film.

"Vale più di un milione di discorsi"
(Paolo D'Agostini, La Repubblica)
"Istruttivo, misurato, anche bello, per alcuni versi inquietante"
(Michele Anselmi, Il Riformista)
"E' un film destinato a fare scandalo"
(Fulvia Caprara, La Stampa)
"Risveglierà la cattiva coscienza di molti questo documentario, probabilmente farà incazzare tutti, noi compresi"
(Boris Sollazzo, Liberazione)
"Il film ha avuto al festival di Locarno un lungo applauso, molto interesse, nessun fischio"
(Maurizio Porro, Corriere della Sera)

"E' un incredibile affondo sulle ambiguità e le contraddizioni della sinistra italiana" (Eric Jozsef, Liberation)
"Merita di essere visto"
(Isabella Reicher, Der Standard)
"Il documentario lascia volutamente senza risposta molte domande di quel passato tenebroso, scomode per politici di sinistra e di destra"
(Guy Dinmore, Financial Times)

"Il film rivelazione sulla nascita delle Brigate Rosse"

autore:
Giovanni Fasanella,Gianfranco Pannone
collana: DVD
dettagli: 128 pagine + DVD 77
condividi
stampa dettagli
Acquista su IBS

Il Sol dell'Avvenire

"Il film rivelazione sulla nascita delle Brigate Rosse"

autore:
Giovanni Fasanella,Gianfranco Pannone
collana: DVD
dettagli: 128 pagine + DVD 77
prezzo: 19.6 €

PRETESTI PER LEGGERLO
del libro "Il Sol dell'Avvenire"
(di Giovanni Fasanella,Gianfranco Pannone)



""E' un incredibile affondo sulle ambiguità e le contraddizioni della sinistra italiana"" (Eric Jozsef, Liberation)
""Il film ha avuto al festival di Locarno un lungo applauso, molto interesse, nessun fischio"" (Maurizio Porro, Corriere della Sera)
""Istruttivo, misurato, anche bello, per alcuni versi inquietante"" (Michele Anselmi, Il Riformista)
""Merita di essere visto"" (Isabella Reicher, Der Standard)
""Vale più di un milione di discorsi"" (Paolo D'Agostini, La Repubblica)
"Il documentario lascia volutamente senza risposta molte domande di quel passato tenebroso, scomode per politici di sinistra e di destra" (Guy Dinmore, Financial Times)
""Risveglierà la cattiva coscienza di molti questo documentario, probabilmente farà incazzare tutti, noi compresi"" (Boris Sollazzo, Liberazione)
""E' un film destinato a fare scandalo"" (Fulvia Caprara, La Stampa)




Le vostre recensioni 3 recensioni
5 stelle
 (0)
4 stelle
 
 (1)
3 stelle
 
 (2)
2 stelle
 (0)
1 stella
 (0)

FAI LA TUA RECENSIONE

Vota e scrivi la recensione





Numero di caratteri disponibili: 500
 Privacy: ho preso visione della nota informativa.

Informativa art. 13 D.lgs. 196/2003 Desideriamo informarla che il D.lgs. n. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n.196/2003, Le forniamo, quindi, le seguenti informazioni:
- I dati da Lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità concernenti l'attività informativa del blog
- Il conferimento dei dati è facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza.
- I dati da Lei forniti non saranno oggetto di diffusione.
- Il soggetto Chiarelettere, in qualità di responsabile del Blog è l’unico soggetto che può aver accesso ai dati personali da Lei indicati.
- Lei ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

- Lei ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalita' e modalita' del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualita' di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

- Lei ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non e' necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

- Lei ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorche' pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

- I diritti suindicati sono esercitati con richiesta rivolta senza formalita' al titolare o al responsabile del Portale Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, anche per il tramite di un incaricato, alla quale e' fornito idoneo riscontro senza ritardo.
- Il soggetto responsabile del Trattamento dei Dati personali è Chiarelettere, in persona del legale rappresentante pro tempore, con Via Melzi d'Eril 44 - 20154 Milano e.mail: info@chiarelettere.it


Silvestro:
Fatti e vicende con cui la sinistra deve ancora fare i conti. L'Italia è un Paese senza memoria, ma elaborare il passato è l'unico modo per metabolizzare la lezione che lascia e depurarsi dalle scorie. Buon libro.

Aelita:
fare a pugni con la storia per immagini e parole.

Pennaccolo:
Rispetto ad altri documentari che ha diretto, questo non è il migliore, e resta un opinione personale, ma è comunque un documentario ben fatto. I protagonisti sono quello che vedi, ne più ne meno, puoi sorvolare quanto vuoi ma sono quelli i volti della storia di quegli anni, non ci piacciono? bene, meglio così ma almeno li guardiamo in faccia per quello che sono.


un pretesto per leggerlo
Tratto da Il Sol dell'Avvenire

Giovanni Fasanella,Gianfranco Pannone

""E' un film destinato a fare scandalo"" (Fulvia Caprara, La Stampa)