chi siamo

La casa editrice

Chiarelettere nasce nel maggio del 2007 come editore multimediale indipendente (libri, dvd, blog) con l’intento di creare uno spazio di informazione e di approfondimento libero, distante dall’influenza di partiti, associazioni, gruppi economici e religiosi. Per questo, fin dall’inizio, ha avuto l’appoggio di tanti autori che lavorano in modo autonomo e che si sono identificati nel progetto di Chiarelettere: siano essi giornalisti freelance, professionisti e liberi imprenditori, vignettisti, reporter, musicisti o semplici testimoni.  

 

Come dimostra l’impostazione delle copertine che mettono in risalto soprattutto il titolo, e che sono tutte firmate dall’inglese David Pearson, già grafico della Penguin, la casa editrice preferisce non inseguire gli autori già affermati cercando di dare spazio a voci nuove (molte di queste poi diventate famose) con inchieste, testimonianze, talora interviste, pamphlet su temi che riguardano la società civile e l’attualità come la giustizia, la libertà di informazione, il mondo del lavoro, la finanza e l’economia, sempre considerati dalla parte dei cittadini.

Essendo libera di toccare argomenti che magari giornali o altre case editrici hanno difficoltà a trattare, Chiarelettere ha potuto denunciare lo sfascio delle ferrovie italiane, la piaga dei preti pedofili, le distorsioni del sistema finanziario e bancario, gli scandali legati a Silvio Berlusconi, il mondo sommerso dell’integralismo religioso, dei servizi segreti, e anche la speculazione edilizia e la rovina dell’ambiente, il mondo delle minoranze, la violenza sulle donne. Molti e diversi i libri sulla mafia e i sistemi criminali che inquinano la nostra economia accanto a inchieste clamorose sul Vaticano che hanno avuto vasta eco nel mondo.

Non mancano incursioni nel passato anche recente per chiarire episodi della nostra storia decisivi e irrisolti come il caso Moro, l’omicidio Pasolini, Mattei, De Mauro.

Cambiare, innovare in questo paese è difficile, scandagliare chi cerca di farlo è un compito imprescindibile per un editore come Chiarelettere: diversi e di successo i libri in questa direzione, anche di testimoni eccezionali che rappresentano esempi positivi per tutti, dal prete di strada al semplice cittadino o ex manager che cambia vita.

Negli ultimi anni l’editore ha allargato il ventaglio delle proposte ospitando libri più brevi e a basso prezzo come invito alla lettura di autori classici e magari dimenticati con le collane Instant Book e recentemente Feel Book. Nel 2014 è stata avviata la collana Narrazioni che pubblica libri di letteratura e verità in cui la fiction diventa un mezzo per raccontare quanto non riesce il giornalismo, e che ha suscitato enorme interesse e pure aspre polemiche.

La casa editrice ha prodotto negli anni anche dvd e pubblicato libri illustrati di cantautori famosi (Gaber, De André).

Tra i successi più recenti: G.Nuzzi (“Vaticano spa”  e “Sua Santità” ), M.Travaglio (“E’ stato la mafia”  e “Viva il re!” ), R.Iacona (“Se questi sono gli uomini”  e “Utilizzatori finali” ), M.Corona (“Confessioni ultime” ), D.Fo(“La figlia del papa” ), F.Pinotti (“I panni sporchi della sinistra” , con S.Santachiara), F.Viviano (“Io, killer mancato” ), M. Bortoletto (“La rivolta del correntista” ), V.Imperatore (“Io so e ho le prove” ), D.Vecchi(“L’intoccabile” ).

Ampi sono stati i riconoscimenti all’estero dell’attività di Chiarelettere con articoli apparsi su «Le Monde», «Financial Times», «LivresHebdo», “Frankfurter Allgemeine”. Fin dall’inizio la forte presenza di Chiarelettere sul web ha contribuito all’affermazione del marchio. Nel 2009 Chiarelettere, con altri imprenditori e giornalisti, ha fondato il giornale «il Fatto Quotidiano», di cui è tuttora azionista.

Come specificato su ogni libro, la proprietà di Chiarelettere è costituita da: Gruppo GeMS, Lorenzo Fazio (direttore editoriale), Guido Roberto Vitale, Sandro Parenzo.


Blog area




Autori e amici di Chiarelettere


Michele Ainis, Claudio Antonelli, Avventura Urbana Torino, Andrea Bajani, Bandanas, Gianni Barbacetto, Stefano Bartezzaghi, Oliviero Beha, Marco Belpoliti, Daniele Biacchessi, David Bidussa, Paolo Biondani, Nicola Biondo, Tito Boeri, Caterina Bonvicini, Beatrice Borromeo, Alessandra Bortolami, Giovanna Boursier, Dario Bressanini, Carla Buzza, Andrea Camilleri, Olindo Canali, Davide Carlucci, Luigi Carrozzo, Andrea Casalegno, Antonio Castaldo, Carla Castellacci, Massimo Cirri, Centro Studi Fabrizio De Andre, Fernando Coratelli, Carlo Cornaglia, Roberto Corradi, Pino Corrias, Andrea Cortellessa, Riccardo Cremona, Gabriele D’Autilia, Vincenzo de Cecco, Luigi de Magistris, Andrea Di Caro, Franz Di Cioccio, Gianni Dragoni, Giovanni Fasanella, Davide Ferrario, Massimo Fini, Fondazione Fabrizio De Andre Onlus, Fondazione Giorgio Gaber, Goffredo Fofi, Giorgio Fornoni, Massimo Fubini, Milena Gabanelli, Vania Lucia Gaito, Bruno Gambarotta, Andrea Garibaldi, Pietro Garibaldi, Claudio Gatti, Mario Gerevini, Gianluigi Gherzi, Salvatore Giannella, Francesco Giavazzi, Stefano Giovanardi, Franco Giustolisi, Didi Gnocchi, Peter Gomez, Beppe Grillo, Luigi Grimaldi, Dalbert Hallenstein, Guido Harari, Riccardo Iacona, Ferdinando Imposimato, Karenfilm, Giorgio Lauro, Alessandro Leogrande, Marco Lillo, Felice Lima, Stefania Limiti, Giuseppe Lo Bianco, Saverio Lodato, Carmelo Lopapa, Gioele Magaldi, Vittorio Malagutti, Laura Maragnani, Antonella Mascali, Antonio Massari, Giorgio Meletti, Luca Mercalli, Lucia Millazzotto, Alain Minc, Angelo Miotto, Letizia Moizzi, Giorgio Morbello, Loretta Napoleoni, Natangelo, Alberto Nerazzini, Gianluigi Nuzzi, Raffaele Oriani, Sandro Orlando, Antonio Padellaro, Pietro Palladino, Gianfranco Pannone, David Pearson (graphic design), Maria Perosino, Simone Perotti, Roberto Petrini, Renato Pezzini, Telmo Pievani, Ferruccio Pinotti, Paola Porciello, Mario Portanova, Marco Preve, Rosario Priore, Emanuela Provera, Sandro Provvisionato, Sigfrido Ranucci, Luca Rastello, Marco Revelli, Piero Ricca, Gianluigi Ricuperati, Sandra Rizza, Marco Rovelli, Claudio Sabelli Fioretti, Andrea Salerno, Giuseppe Salvaggiulo, Laura Salvai, Ferruccio Sansa, Evelina Santangelo, Michele Santoro, Roberto Saviano, Luciano Scalettari, Matteo Scanni, Roberto Scarpinato, Filippo Solibello, Riccardo Staglianò, Luca Steffenoni, theHand, Bruno Tinti, Gianandrea Tintori, Marco Travaglio, Elena Valdini, Vauro, Concetto Vecchio, Giovanni Viafora, Carlo Zanda, Carlotta Zavattiero

Chiarelettere editore srl
Via Guerrazzi,9 - 20145 Milano
Tel. 02.34597436
info@chiarelettere.it
P.IVA 05417910964