Sandro Provvisionato

Libri scritti per Chiarelettere:
Complici
Doveva morire
Attentato al papa
Doveva morire
seguilo su
Sandro Provvisionato (1951-2017) è stato direttore di Radio Città Futura, capo dei servizi parlamentari e della redazione politica dell’Ansa, inviato speciale e vicecapo della redazione romana del settimanale «L’Europeo», capo della cronaca al Tg5. Per questa testata ha diretto anche la redazione inchieste, è stato conduttore del telegiornale della notte e inviato di guerra (in Kosovo, Libano, Iraq); dal 2000 al 2012, coautore e curatore del programma televisivo Terra!, di cui è stato anche conduttore. Ha fondato e diretto il sito misteriditalia.it, un archivio storico-giornalistico sulle vicende più oscure dell’Italia repubblicana. È autore di libri importanti sul caso Moro, la strategia della tensione, i tanti casi italiani irrisolti, tra i quali ricordiamo, con Chiarelettere: «Doveva morire» (2008), «Attentato al papa» (2011), scritti con il giudice Ferdinando Imposimato, e «Complici», con Stefania Limiti (2015). Questo libro è stato consegnato all’editore poco prima della sua morte, avvenuta alla fine di ottobre del 2017.
...
espandi
AVVISAMI QUANDO ESCE UN TUO NUOVO LIBRO

e-mail 

 privacy

Informativa art. 13 D.lgs. 196/2003 Desideriamo informarla che il D.lgs. n. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n.196/2003, Le forniamo, quindi, le seguenti informazioni:
- I dati da Lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità concernenti l'attività informativa del blog
- Il conferimento dei dati è facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza.
- I dati da Lei forniti non saranno oggetto di diffusione.
- Il soggetto Chiarelettere Editore S.r.l, in qualità di responsabile del sito e il Gruppo Editoriale Mauri Spagnol S.p.a, in qualità di responsabile del trattamento dei dati sono gli unici soggetti che possono aver accesso ai dati personali da Lei indicati.
- Lei ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

- Lei ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalita' e modalita' del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualita' di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

- Lei ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non e' necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

- Lei ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorche' pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

- I diritti suindicati sono esercitati con richiesta rivolta senza formalita' al titolare o al responsabile del Portale chiarelettere.it, in persona del legale rappresentante pro tempore, anche per il tramite di un incaricato, alla quale e' fornito idoneo riscontro senza ritardo.
- Il soggetto responsabile del Trattamento dei Dati personali è Gruppo Editoriale Mauri Spagnol S.p.a con sede in Via Gherardini 10 - 20145 Milano e.mail: info@maurispagnol.it in persona del legale rappresentante pro tempore, il titolare del trattamento dei dati è Chiarelettere Editore S.r.l, in persona del legale rappresentante pro tempore, con sede in Via Melzi d'Eril 44 - 20145 Milano e.mail: info@chiarelettere.it

i miei articoli da

Anni di piombo, una fiction per non dimenticare
7 Gennaio 2014
Questa sera, 7 gennaio 2013, in sei puntate, alle 21.10 su Rai1 prende l'avvio la miniserie Tv Gli anni Spezzati per la regia di Graziano Diana. Personalmente, assieme al collega Adalberto Baldoni, ho seguito per un anno intero la consulenza storica della fiction che in tre capitoli (ciascuno di due puntate) affronta il delicato tema, ancora oggi quanto mai vivo, degli anni di piombo. Si comincia questa sera (7/1) e domani (8/1) con "Il Commissario": gli anni... continua >>
DA FALCONE A MORO, COME AGISCE IL DOPPIO LIVELLO
10 Maggio 2013
"Doppio livello", che dà il titolo al libro di Stefania Limiti, autrice che ci regalò anni fa un libro straordinario, "L'anello della Repubblica", sui servizi segreti più occulti, è di fatto l'evoluzione di una vecchia teoria sul doppio Stato, uno Stato legale che però agiva anche illegalmente. "Doppio livello" è uno sviluppo, secondo me più approfondito, di quella teoria, che dà molte più risposte. Cosa vuol dire "Doppio livello"? Vuole dire che quando qualcuno a livello di gruppi... continua >>
Solidarietà a Gianluigi Nuzzi e alla Casa Editrice Chiarelettere
1 Giugno 2012
Stiamo assistendo ad una serie di violenti attacchi, che provengono da più parti, contro Gianluigi Nuzzi, autore del libro "Sua Santità", e la casa editrice Chiarelettere. Si sta cercando di far passare un serio lavoro di inchiesta giornalistica, che ha toccato temi molto sensibili, per uno sporco lavoro di ricettazione di documenti. Nuzzi e Chiarelettere hanno invece svolto il primo il suo dovere di giornalista e la seconda il suo dovere di portare a conoscenza dell'opinione pubblica materiale... continua >>

il questionario di Proust

Come sono attraverso il noto questionario di Marcel Proust
Il tratto principale del mio carattere
"La curiosità".
La qualità che desidero in un uomo
"La lealtà".
La qualità che preferisco in una donna
"Il senso della realtà".
Quel che apprezzo di più nei miei amici
"La solidarietà".
Il mio principale difetto
"La pigrizia".
La mia occupazione preferita
I"Ricercare e scrivere".
Il mio sogno di felicità
"Vivere a Venezia".
Quale sarebbe, per me, la più grande disgrazia
"La cecità".
Quel che vorrei essere
"Quello che sono".
Il paese dove vorrei vivere
"L'ideale sarebbe che Venezia si trovasse in Francia".
Il colore che preferisco
"Il blu".
Il fiore che amo
"L'orchidea".
L'uccello che preferisco
"Non mi piacciono gli uccelli".
I miei autori preferiti in prosa
"Grisham e King"
I miei poeti preferiti
"Leopardi e Gozzano".
I miei eroi nella finzione
"D'Artagnan".
Le mie eroine preferite nella finzione
I miei compositori preferiti
"Mozart"
I miei pittori preferiti
"Caravaggio"
I miei eroi nella vita reale
"Carlo Pisacane".
Le mie eroine nella storia
"La contessa Castiglione"
I miei nomi preferiti
"Andrea e Giulia"
Quel che detesto più di tutto
"La stupidità".
I personaggi storici che disprezzo di più
"Vittorio Emanuele III, Niccolò Machiavelli (quel suo "il fine giustifica i mezzi" ha rovinato l'umanità), Tony Blair e George W. Bush"
L'impresa militare che ammiro di più
"Ovvio: la spedizione dei 300 di Carlo Pisacane".
La riforma che apprezzo di più
"In Italia? Ci sono state riforme? Non sapevo".
Il dono di natura che vorrei avere
"La perfetta gestione del tempo"
Come vorrei morire
"D'infarto, all'improvviso, magari nel sonno".
Stato attuale del mio animo
"Sconcertato".
Le colpe che mi ispirano maggiore indulgenza
"Quelle legate alla sfera del sesso".
Il mio motto
"Non accontentarti mai".

i miei video su

Loading...

sull'autore

Loading...