Luigi Grimaldi

Libri scritti per Chiarelettere:
1994
1994
seguilo su
Luigi Grimaldi, 52 anni, è inchiestista freelance e scrittore investigativo dal 1990. Il traffico internazionale d’armi, la criminalità mafiosa e transnazionale, e il ruolo dei servizi segreti nei misteri d’Italia sono da sempre al centro della sua attività. Ha collaborato con quotidiani e settimanali come «Il Gazzettino» di Venezia, «Liberazione», «Avvenimenti», «Famiglia Cristiana» e la trasmissione di Rai3 Chi l’ha visto? Tra i titoli più significativi delle sue pubblicazioni Traffico d’armi. Il crocevia jugoslavo con Michele Gambino (Editori Riuniti 1995), e Da Gladio a Cosa nostra, (Edizioni KappaVu 1993), "1994" con Luciano Scalettari (Chiarelettere 2010).
...
espandi
AVVISAMI QUANDO ESCE UN TUO NUOVO LIBRO

e-mail 

 privacy

Informativa art. 13 D.lgs. 196/2003 Desideriamo informarla che il D.lgs. n. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n.196/2003, Le forniamo, quindi, le seguenti informazioni:
- I dati da Lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità concernenti l'attività informativa del blog
- Il conferimento dei dati è facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza.
- I dati da Lei forniti non saranno oggetto di diffusione.
- Il soggetto Chiarelettere Editore S.r.l, in qualità di responsabile del sito e il Gruppo Editoriale Mauri Spagnol S.p.a, in qualità di responsabile del trattamento dei dati sono gli unici soggetti che possono aver accesso ai dati personali da Lei indicati.
- Lei ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

- Lei ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalita' e modalita' del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualita' di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

- Lei ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non e' necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

- Lei ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorche' pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

- I diritti suindicati sono esercitati con richiesta rivolta senza formalita' al titolare o al responsabile del Portale chiarelettere.it, in persona del legale rappresentante pro tempore, anche per il tramite di un incaricato, alla quale e' fornito idoneo riscontro senza ritardo.
- Il soggetto responsabile del Trattamento dei Dati personali è Gruppo Editoriale Mauri Spagnol S.p.a con sede in Via Gherardini 10 - 20145 Milano e.mail: info@maurispagnol.it in persona del legale rappresentante pro tempore, il titolare del trattamento dei dati è Chiarelettere Editore S.r.l, in persona del legale rappresentante pro tempore, con sede in Via Melzi d'Eril 44 - 20145 Milano e.mail: info@chiarelettere.it

i miei articoli da

Moby Prince, 140 morti, nessuna verità
9 Aprile 2013
Sono passati 22 anni dal 10 aprile 1991. I reati sono prescritti, visto che mai si è proceduto per strage. Quello della Moby Prince resta per ora il più oscuro dei misteri d'Italia. Di quella teoria di mancate verità che vanno dalla stagione degli anni della strategia della tensione fino alle stragi del 1992 e 1993 passando per Ustica e Bologna. E' già perchè come vedremo un filo rosso esiste, eccome. Per spiegare il disastro è necessario osservare... continua >>
PISTORIUS: NASCE IL RAPTUS PREMEDITATO
22 Febbraio 2013
Che vergogna: i media, l'inchiesta e l'opinione pubblica vittime di un pregiudizio culturale contro i portatori di "handicap" (svantaggiati). Da campione ad assassino. Da eroe per milioni di persone a mostro. Da prototipo della capacità di sconfiggere le avversità della vita, a perdente per antonomasia. Il processo in corso a Pretoria contro Oscar Pistorius è tutto qui. E non sta in piedi. Quanto pesa un pregiudizio? Quanto può determinare, non solo le sorti degli individui, ma quelle di... continua >>
Stato-mafia: chi ha trattato con chi?
3 Settembre 2012
La violenta polemica sulle intercettazioni alle telefonate fra Mancino e Napolitano, oltre a stendere "un tappeto rosso" a chi vuole imbavagliare la stampa con nuove norme liberticide, fa da cortina fumogena alla questione cruciale da cui tutto è cominciato: chi erano i soggetti dello Stato che hanno trattato, e con chi hanno trattato. Oggi si parla sempre di "ricatto della mafia". Ma non è così semplice. L'attuale inchiesta di Palermo nasce dallo stralcio di un'altra: "Sistemi criminali", che... continua >>

i miei video su

Loading...

sull'autore

Loading...

un pretesto per leggerlo
Tratto da 1994

Luigi Grimaldi,Scalettari Luciano

Tratto da 1994

Luigi Grimaldi,Scalettari Luciano

"–Le armi partivano con le navi e arrivavano in Italia?
– Si diceva.
– Nel gennaio 1991 cade Siad Barre. Successivamente lei ha avuto notizie di questo tipo di trasporti verso l'Italia?
– Sì, ma se verso l'Italia o altrove non so."
Interrogatorio di Carlo Taormina, presidente della Commissione parlamentare Alpi-Hrovatin, al sultano di Bosaso, 8 e 9 febbraio 2006