Andrea Casalegno

Libri scritti per Chiarelettere:
L'attentato
seguilo su
Andrea Casalegno nasce nel novembre del 1944 a Torino, dove vive. Laureato in diritto penale nel 1968 con Marcello Gallo, prosegue gli studi con Norberto Bobbio. Nel 1973, lasciata l’università, comincia a lavorare presso la casa editrice Einaudi come redattore per le traduzioni dal tedesco.
La spinta verso l’impegno politico viene da Lettera a una professoressa, il libro in cui gli allievi di don Milani, il priore della scuola di Barbiana, denunciano l’ingiustizia della «scuola di classe», che perpetua e aggrava le differenze sociali. Per questo aderisce all’occupazione di Palazzo Campana, sede delle facoltà umanistiche dell’Università di Torino.
Nel 1968 lavora con il Psiup. Negli ultimi mesi del ’68 e nel 1969 è di leva. Entra come militante in Lotta continua, il più numeroso fra i gruppi della sinistra extraparlamentare, all’inizio del 1972, e vi resta fino ai primi mesi del 1977, quando l’organizzazione comincia a dissolversi.

Per dieci anni condivide le esperienze di tutti i militanti, i cortei contro la guerra del Vietnam, le occupazioni, le assemblee fra studenti e operai, le discussioni di gruppo, i volantinaggi alle porte delle fabbriche, qualche mese di prigione e di latitanza, ma senza partecipare allo stile di vita collettivo.

Casalegno traduce dal tedesco saggistica e letteratura: Gregorovius, lo storico della città di Roma nel Medioveo, Lukács, gli Inni di Lutero, Nathan il Saggio di Lessing, il Faust di Goethe, i racconti di Kleist, testi di Robert Musil, Elias Canetti, Joseph Roth, Hans Magnus Enzesberger, Erich Fried.

Lasciata l’Einaudi nel 1985, inizia a collaborare con «Il Sole 24 ORE» con un’inchiesta sulla mancata riforma dei licei. Per il supplemento culturale «Il Sole-24 Ore Domenica» scrive di editoria e di letteratura tedesca. Viene assunto dal quotidiano nel 1987. Per alcuni anni cura la pagina «In vetta», che affronta i problemi della montagna: dove continua ad andare tutte le volte che può.

Nel 2008 ha pubblicato per Chiarelettere il libro "L'attentato".
...
espandi
AVVISAMI QUANDO ESCE UN TUO NUOVO LIBRO

e-mail 

 privacy

Informativa art. 13 D.lgs. 196/2003 Desideriamo informarla che il D.lgs. n. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n.196/2003, Le forniamo, quindi, le seguenti informazioni:
- I dati da Lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità concernenti l'attività informativa del blog
- Il conferimento dei dati è facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza.
- I dati da Lei forniti non saranno oggetto di diffusione.
- Il soggetto Chiarelettere Editore S.r.l, in qualità di responsabile del sito e il Gruppo Editoriale Mauri Spagnol S.p.a, in qualità di responsabile del trattamento dei dati sono gli unici soggetti che possono aver accesso ai dati personali da Lei indicati.
- Lei ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

- Lei ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalita' e modalita' del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualita' di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

- Lei ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non e' necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

- Lei ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorche' pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

- I diritti suindicati sono esercitati con richiesta rivolta senza formalita' al titolare o al responsabile del Portale chiarelettere.it, in persona del legale rappresentante pro tempore, anche per il tramite di un incaricato, alla quale e' fornito idoneo riscontro senza ritardo.
- Il soggetto responsabile del Trattamento dei Dati personali è Gruppo Editoriale Mauri Spagnol S.p.a con sede in Via Gherardini 10 - 20145 Milano e.mail: info@maurispagnol.it in persona del legale rappresentante pro tempore, il titolare del trattamento dei dati è Chiarelettere Editore S.r.l, in persona del legale rappresentante pro tempore, con sede in Via Melzi d'Eril 44 - 20145 Milano e.mail: info@chiarelettere.it


i miei video su

Loading...

sull'autore

Loading...

un pretesto per leggerlo
Tratto da L'attentato

Casalegno Andrea

"In un Paese che non riesce a processare gli attentatori di piazza Fontana, non si può aspettare la sentenza definitiva della magistratura per togliere dal governo un boss indiziato di complicità con la mafia." L'ultimo articolo di Carlo Casalegno su La Stampa(16.11.1977).